Glaucoma

Glaucoma
Classificazione internazionale (ICD) H40.-
Sintomo Anelli intorno alle fonti di luce (quando si vede), Dolore agli occhi, Arrossamento e indurimento del bulbo oculare, Deterioramento della vista, Mal di testa
Possibili cause Aumento della pressione intraoculare, Disturbi circolatori, retinopatia diabetica, Occlusione della vena retinica centrale, Terapia a lungo termine con cortisolo
Possibili fattori di rischio Alta pressione sanguigna, età avanzata, Diabete mellito, bassa pressione sanguigna diastolica, Malattie cardiovascolari, Ipercolesterolemia

Nozioni di base

Il glaucoma è una serie di malattie dell'occhio che portano a danni alle cellule nervose della retina e del nervo ottico più tardi nel corso della malattia. Il glaucoma è solitamente causato da un aumento della pressione intraoculare nelle camere dell'occhio. Le due camere dell'occhio si trovano nella parte anteriore dell'occhio vicino alla lente e sono collegate dalla pupilla. Le camere sono riempite di umore acqueo, che viene normalmente rinnovato da un afflusso e un deflusso equilibrati. L'area in cui l'umore acqueo entra ed esce è chiamata angolo della camera.

Se il glaucoma non viene trattato, col tempo può portare alla perdita del campo visivo e persino alla cecità completa. Nel momento in cui la persona colpita si accorge del disturbo della vista, il nervo ottico è spesso già stato gravemente e irreversibilmente danneggiato.

Il glaucoma è una delle cause più comuni di cecità. Nei paesi industrializzati, circa un caso su tre di cecità è dovuto al glaucoma. Si stima che in Germania, per esempio, circa tre milioni di persone hanno una pressione intraoculare alta (la causa principale del glaucoma). Circa 800.000 di loro hanno già sviluppato il glaucoma. La maggior parte delle persone colpite non sono consapevoli della loro condizione.

Il rischio di sviluppare un glaucoma aumenta con l'età. Circa l'otto per cento delle persone oltre i 75 anni e fino al 15 per cento delle persone oltre gli 80 anni soffrono di glaucoma.

Si distinguono diverse forme di glaucoma. Questi possono essere divisi in quattro gruppi principali:

  • Glaucoma primario ad angolo aperto:Questa forma di glaucoma è il risultato di un disturbo nel deflusso dell'umore acqueo dovuto a depositi (chiamati materiale di placca). È il tipo più comune di glaucoma nelle persone anziane. Il glaucoma a tensione normale è una forma cronica di glaucoma ad angolo aperto in cui la pressione dell'occhio rientra nella norma.
  • Glaucoma a chiusura d'angolo: se l'angolo della camera è chiuso, può verificarsi un glaucoma a chiusura d'angolo. Si distingue tra glaucoma ad angolo chiuso acuto e intermittente. In contrasto con le definizioni precedenti, il termine glaucoma è ora usato solo per il glaucoma cronico ad angolo chiuso (dove si verifica un danno al nervo ottico).
  • Glaucoma congenito primario:è causato da anomalie di sviluppo dell'angolo del ventricolo, con conseguente disturbo congenito del deflusso dell'umore acqueo.
  • Glaucoma secondario (acquisito):Questa forma di glaucoma è causata da altre malattie dell'occhio che causano l'ostruzione del deflusso dell'umore acqueo. Gli esempi includono complicazioni da lesioni, infezioni agli occhi o diabete mellito.

Cause

Il glaucoma è il risultato di un danno al nervo ottico. Questo danno può avere molte cause, ma la più comune è l'aumento della pressione intraoculare.

Aumento della pressione intraoculare

Le camere anteriore e posteriore dell'occhio sono piene di umore acqueo, che rifornisce la cornea e il cristallino dell'occhio di sostanze nutritive perché non hanno i loro vasi sanguigni. Questo fluido acquoso è prodotto dal corpo ciliare (utilizzato per sospendere il cristallino nella camera posteriore dell'occhio). Dalla camera posteriore dell'occhio, l'umore acqueo scorre attraverso l'iride fino alla camera anteriore dell'occhio, poi attraverso l'angolo della camera nel canale di Schlemm e da lì nel flusso sanguigno. Se il deflusso dell'umore acqueo è bloccato, esso risale, il che aumenta la pressione dell'occhio e successivamente danneggia il nervo ottico. Normalmente, la pressione intraoculare è compresa tra 10 e 21 mmHg.

Disturbi circolatori

Tuttavia, ci sono anche forme di glaucoma che non sono dovute all'aumento della pressione oculare. In questi casi, si suppone che la retina sia danneggiata da un apporto di sangue disturbato all'occhio, che causa i sintomi tipici del glaucoma.

Glaucoma secondario

Il glaucoma secondario è sempre causato da altre malattie sottostanti. La retinopatia diabetica (cioè il danno retinico causato dal diabete mellito) e l'occlusione della vena retinica centrale sono di gran lunga le cause più comuni.

Un altro fattore scatenante può essere una terapia a lungo termine con cortisolo. Anche se questo non porta necessariamente al glaucoma, alcune persone reagiscono in modo molto sensibile alla terapia con cortisolo. Per queste persone, la pressione intraoculare aumenta poco dopo l'inizio della terapia (il che può causare il glaucoma).

I fattori di rischio per sviluppare il glaucoma sono:

  • età avanzata (il glaucoma si presenta di solito dopo i 40 anni)
  • Glaucoma in famiglia - specialmente nei parenti di primo grado
  • Pressione sanguigna diastolica bassa (secondo valore di pressione sanguigna)
  • Presenza di malattie cardiovascolari come CHD (malattia coronarica), arteriosclerosi o pAVD (malattia occlusiva arteriosa periferica)
  • Ipertensione (pressione alta)
  • Ipercolesterolemia (alti livelli di colesterolo nel sangue)
  • Miopia o lungimiranza superiore a quattro diottrie
  • grave infiammazione dell'occhio
  • Fumo
  • Trattamento a lungo termine con cortisolo
  • Disturbi circolatori (sindrome di Raynaud, tinnito, emicrania)
  • Diabete mellito (diabete)
  • Le persone con la pelle scura hanno un rischio maggiore di glaucoma

Sintomi

I sintomi del glaucoma variano a seconda della forma di glaucoma presente:

La forma più comune di glaucoma è il glaucoma primario ad angolo aperto. Questo di solito passa inosservato per molto tempo prima che si manifestino i primi disturbi visivi. Il primo sintomo è la comparsa di aloni o anelli intorno alle fonti di luce. Se il glaucoma non viene trattato, il nervo ottico viene progressivamente danneggiato, il che può portare alla perdita del campo visivo o addirittura alla cecità completa.

I seguenti sintomi si verificano durante un attacco acuto di glaucoma nel glaucoma ad angolo stretto:

  • forte mal di testa e dolore agli occhi
  • Nausea e vomito
  • improvviso deterioramento della vista
  • Arrossamento e indurimento del bulbo oculare
  • A volte un bagliore luminoso intorno alle fonti di luce (alone).

Nella maggior parte dei casi, solo un occhio è colpito dai sintomi. L'attacco acuto di glaucoma può durare da poche ore a diversi giorni e può ripetersi a diversi intervalli.

Il glaucoma congenito primario si manifesta solitamente nei bambini piccoli entro i primi due anni di vita. In particolare, occhi notevolmente grandi e "attraenti", aumento della lacrimazione, fotofobia, spasmi palpebrali e sfregamento degli occhi possono essere indicativi di un glaucoma congenito.

I sintomi del glaucoma secondario sono identici a quelli del glaucoma primario ad angolo aperto. In questa forma, la malattia passa anche inosservata per molto tempo.

Diagnosi

Il glaucoma viene diagnosticato per mezzo di vari esami strumentali:

Tonometria (misurazione della pressione intraoculare)

La tonometria può essere usata per determinare la pressione interna dell'occhio. Normalmente, la pressione intraoculare è compresa tra 10 e 21 mmHg, ma valori più alti si trovano spesso nel glaucoma. Tuttavia, l'età del paziente e la presenza di malattie concomitanti devono essere prese in considerazione, poiché la pressione intraoculare media aumenta con l'età. Inoltre, è consigliabile misurare lo spessore corneale, poiché questo ha una forte influenza sulla pressione intraoculare. Tuttavia, se la pressione intraoculare è normale, il glaucoma non può essere escluso con certezza, poiché può essere causato anche da altri fattori.

Gonioscopia (esame dell'angolo della camera)

Durante una gonioscopia, l'angolo della camera può essere controllato. Il gonioscopio viene posizionato direttamente sulla cornea e una lente speciale viene utilizzata per guardare l'angolo della camera (che normalmente non può essere visto dall'esterno a causa della sua posizione). Tra le altre cose, si determina l'ampiezza dell'angolo della camera, eventuali aderenze, blocchi di deflusso e scolorimento. Questi fattori possono essere un'indicazione di glaucoma.

Perimetria (misurazione del campo visivo)

Per completare la diagnosi, l'oftalmologo eseguirà una misurazione del campo visivo. Gli stimoli ottici sono mostrati in diverse posizioni nel campo visivo - in questo modo, si determinano i limiti esterni e interni del campo visivo così come la forza della percezione. Poiché i difetti del campo visivo nel glaucoma si verificano solo quando più del 30% del nervo ottico è danneggiato, questo esame può solo rilevare la malattia avanzata.

Oftalmoscopia (esame della parte posteriore dell'occhio)

Un'oftalmoscopia può determinare se c'è già un danno al nervo ottico. La parte posteriore dell'occhio, che si trova nella parte posteriore del bulbo oculare, viene esaminata attraverso la pupilla dilatata con l'aiuto di un oftalmoscopio.

Esame con lampada a fessura

Si tratta di esaminare l'occhio in una stanza buia usando un microscopio e una lampada a fessura. La larghezza dell'angolo della camera e la profondità delle camere anteriori dell'occhio sono utilizzati per diagnosticare il glaucoma. Inoltre, si rilevano anche cambiamenti nell'iride (pelle dell'iride) o una pigmentazione atipica della cornea.

Controlli regolari

Poiché il glaucoma non può essere invertito, controlli regolari con un oculista sono particolarmente importanti per la diagnosi precoce e il trattamento.

Terapia

Poiché il danno al nervo ottico non può essere invertito, il trattamento del glaucoma si limita a prevenire la progressione della malattia. Con l'aiuto di farmaci, colliri, trattamenti laser e chirurgia, la progressione del danno nervoso può essere solitamente prevenuta o almeno ritardata. La misura più importante è quella di diagnosticare il glaucoma il più presto possibile attraverso esami regolari da un oftalmologo e prevenire così la perdita della vista. La terapia esistente può aver bisogno di essere adattata nel tempo, poiché il glaucoma può progredire inosservato nonostante il trattamento.

I tipi di terapia variano a seconda del tipo di glaucoma:

  • Glaucoma cronico ad angolo aperto: In questo caso, si cerca di ridurre la pressione intraoculare elevata al range normale per mezzo di una terapia farmacologica.
  • Attacco acuto di glaucoma:si tratta di un'emergenza che può portare alla cecità completa in breve tempo se non trattata. Per rimediare all'attacco acuto, si cerca innanzitutto di abbassare la pressione intraoculare con l'aiuto di farmaci. Successivamente, si tenta un intervento chirurgico (iridotomia, iridectomia) per correggere il disturbo del deflusso dell'umore acqueo nella zona dell'angolo della camera.
  • Glaucoma congenito: in questa forma di glaucoma, la chirurgia oculare viene eseguita il più presto possibile.

I seguenti farmaci sono usati per trattare il glaucoma:

  • Beta bloccanti: sono spesso usati nel trattamento del glaucoma. Il loro effetto è quello di ridurre la produzione di umore acqueo. Se ci sono altre malattie sottostanti, come l'asma bronchiale o il blocco AV (alterata conduzione del cuore), i beta-bloccanti non dovrebbero essere usati.
  • Inibitori della carboanidrasi:questi farmaci riducono la produzione di umore acqueo e quindi abbassano la pressione ventricolare. Nel trattamento di un attacco acuto di glaucoma, gli inibitori dell'anidrasi carbonica sono talvolta somministrati per via endovenosa. Alcuni agenti (dorzolamide, brinzolamide) possono anche essere somministrati come collirio.
  • Prostaglandine: Le prostaglandine facilitano il drenaggio dell'umore acqueo, che può abbassare la pressione intraoculare. Un possibile effetto collaterale è che il colore dell'iride (pelle dell'iride) si scurisce un po' a causa del trattamento.
  • Alfa-simpaticomimetici: Questi riducono la produzione di umore acqueo.
  • Parasimpaticomimetici/miotici:Questi farmaci causano la costrizione della pupilla, che allo stesso tempo allarga l'angolo della camera e facilita il deflusso dell'umore acqueo. Soprattutto nelle persone anziane, la visione si deteriora a causa della pupilla ristretta.

A seconda del tipo e dell'estensione del glaucoma, i farmaci vengono utilizzati singolarmente o in combinazione. Nella maggior parte dei casi, il glaucoma può essere trattato bene con i farmaci, in modo che la chirurgia non sia necessaria. Tuttavia, il prerequisito per questo è che la terapia sia eseguita in modo coerente, altrimenti il danno irreversibile al nervo ottico progredirà.

Se il glaucoma non migliora sufficientemente con i farmaci, ci sono ancora diversi metodi chirurgici disponibili:

  • Trabeculoplastica laser:Questa procedura viene eseguita principalmente su pazienti con glaucoma ad angolo aperto. In questa procedura, il plesso a forma di setaccio (trabecola) situato nell'angolo della camera viene colpito con un raggio laser in modo da migliorare il deflusso dell'umore acqueo. In questo modo, si possono ottenere riduzioni di pressione fino a 8mmHg (millimetri di mercurio). Il trattamento laser viene eseguito su base ambulatoriale in anestesia locale (anestetico locale). Tuttavia, l'effetto del trattamento spesso si esaurisce dopo qualche tempo.
  • Trabeculectomia/Trabeculotomia: In questa procedura, un drenaggio artificiale viene posizionato tra la camera anteriore e la congiuntiva esterna per permettere il drenaggio dell'umore acqueo. L'umore acqueo viene poi drenato attraverso i vasi sanguigni della congiuntiva. La procedura chirurgica dura circa 30 minuti e viene eseguita in anestesia locale.
  • Iridectomia/iridotomia con laser: Questa procedura viene eseguita per il glaucoma ad angolo stretto se c'è un rischio di blocco angolare completo. Un piccolo foro viene praticato nell'iride (pelle dell'iride) con l'aiuto di un raggio laser, attraverso il quale l'umore acqueo può fluire direttamente dalla camera posteriore dell'occhio nella camera anteriore. L'iridotomia viene eseguita in anestesia locale.
  • Ciclofotocoagulazione/ciclofotocoagulazione:Il principio della ciclofotocoagulazione è che la parte del corpo ciliare che produce l'umor acqueo viene cotta in modo che si formi meno umor acqueo e quindi si riduca la pressione oculare. La ciclofotocoagulazione si basa su un principio simile, tranne che il corpo ciliare viene distrutto con l'aiuto di una penna fredda. Questi due approcci di trattamento sono di solito utilizzati solo per il glaucoma secondario e per le forme di glaucoma resistenti alla terapia (dove non è stato possibile ottenere un miglioramento soddisfacente con altre operazioni).
  • Apertura del canale di Schlemm:Nella forma congenita del glaucoma, un'apertura del canale di Schlemm è creata chirurgicamente nella zona dell'angolo della camera.

Previsione

Per una buona prognosi, è fondamentale individuare e trattare il glaucoma il più presto possibile. Senza trattamento, la malattia progredisce progressivamente fino alla cecità completa. Poiché il danno al nervo ottico non può essere invertito, i controlli regolari con un oculista sono la strategia più importante per prevenire i danni agli occhi dovuti al glaucoma.

Nella maggior parte dei casi, il deterioramento della vista causato dal glaucoma può essere prevenuto con l'aiuto dei farmaci o della chirurgia. Nella maggior parte dei casi, il trattamento con farmaci per abbassare la pressione dell'occhio è sufficiente e non sono necessarie ulteriori misure.

Prevenzione

Poiché il glaucoma è una malattia ereditaria, i parenti dei pazienti affetti da glaucoma potrebbero voler far controllare regolarmente la loro pressione intraoculare da un oftalmologo prima dei 40 anni.

Principi editoriali

Tutte le informazioni utilizzate per i contenuti provengono da fonti verificate (istituzioni riconosciute, esperti, studi di università rinomate). Attribuiamo grande importanza alle qualifiche degli autori e alla base scientifica delle informazioni. Questo garantisce che la nostra ricerca sia basata su risultati scientifici.

Danilo Glisic

Danilo Glisic
Autore

Studente di biologia e matematica, si dedica con passione alla stesura di articoli di riviste su argomenti medici di attualità. Grazie alla sua affinità con i numeri, i dati e i fatti, si concentra sulla descrizione dei risultati di studi clinici rilevanti.

Il tuo assistente personale per i medicinali

afgis-Qualitätslogo mit Ablauf Jahr/Monat: Mit einem Klick auf das Logo öffnet sich ein neues Bildschirmfenster mit Informationen über Medikamio GmbH & Co KG und sein/ihr Internet-Angebot: medikamio.com/ This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.
Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.