Collirio contro l'emicrania

Giovane donna malsana e stanca di razza mista seduta sul divano nel soggiorno di casa con gli occhi chiusi, tenendo la testa con la mano, soffrendo di un forte mal di testa improvviso o emicrania, dolore vorticoso.

Annuncio

Come seconda forma più comune di mal di testa, circa il 12-14% delle donne e circa l'8% degli uomini soffrono di emicrania, secondo la ricerca. Mentre i cosiddetti beta-bloccanti sono stati utilizzati solo come farmaci profilattici contro tale dolore, un nuovo studio ha indagato il loro potenziale come collirio per un sollievo più rapido di questi.

Giovane donna malsana e stanca di razza mista seduta sul divano nel soggiorno di casa con gli occhi chiusi, tenendo la testa con la mano, soffrendo di un forte mal di testa improvviso o emicrania, dolore vorticoso.

shutterstock.com / fizkes

Cos'è l'emicrania?

L'emicrania è un attacco di mal di testa grave, per lo più unilaterale, pulsante, che aumenta di intensità durante l'attività fisica (ad esempio, lo sport). In circa un terzo delle persone colpite, il dolore si sente su tutta la testa. I sintomi di accompagnamento dei singoli attacchi sono perdita di appetito, nausea nell'80% dei pazienti, fotofobia nel 60%, sensibilità al rumore nel 50%, vomito nel 40-50% e ipersensibilità agli odori in circa il 10%. Le emicranie possono anche presentarsi su un solo lato della testa, con il lato che cambia all'interno di un attacco o da un attacco all'altro. L'intensità di questi può anche variare e aumentare tra un periodo e l'altro. Un tale attacco può durare normalmente tra le 4 e le 72 ore. Quando questo massimo viene superato, il personale medico parla di status migränosus, la forma più grave di emicrania. Negli adolescenti e nei bambini, gli attacchi durano per un periodo di tempo più breve e possono essere caratterizzati dall'astinenza del mal di testa. Si verificano solo nausea, vomito o vertigini.

Farmaci Beta-bloccanti:

Mentre le cause delle emicranie sono varie e la loro origine non è ancora ben compresa, sono disponibili diversi tipi di trattamenti. Questi includono farmaci, agopuntura, terapia comportamentale, neurofeedback o esercizio. Come profilassi contro il mal di testa, i cosiddetti beta-bloccanti sono di solito utilizzati. Si tratta di farmaci attivi che si legano e bloccano i cosiddetti β-adrenocettori (proteine). Questo inibisce l'effetto dell'ormone adrenalina e del neurotrasmettitore noradrenalina. Mentre alle nostre latitudini si usano soprattutto propranololo e metoprololo nella profilassi dell'emicrania, negli Stati Uniti è comune il beta-bloccante timololo maleato.

Trattamento con collirio:

Uno studio pubblicato nell'ottobre 2020 sulla rivista JAMA Ophthalmology ha esaminato proprio questo farmaco (timololo) per la sua efficacia. Nello studio Corssover, di due anni, randomizzato e controllato con placebo, a 50 pazienti con emicrania è stato somministrato timololo (0,5%) o un placebo. Il vantaggio: a differenza dei beta-bloccanti convenzionali in forma di compresse, il timololo impiega meno tempo per mostrare l'effetto terapeutico e potrebbe quindi essere usato per trattare attacchi di dolore acuto. Dopo un periodo di trattamento di tre mesi, i pazienti sono stati sottoposti a un periodo di washout di un mese (cioè, i partecipanti non hanno ricevuto alcun trattamento per eliminare gli effetti del periodo precedente). Durante gli ultimi tre mesi, i pazienti sono passati all'altro metodo di trattamento. Di conseguenza, tutti i partecipanti allo studio hanno ricevuto timololo e il placebo per tre mesi.

Riduzione del dolore con timololo:

Ai pazienti è stato chiesto di somministrare una goccia del farmaco in ogni occhio alla prima indicazione di un'emicrania. È stato poi chiesto loro di valutare il dolore percepito utilizzando una scala a 10 punti. La riduzione del punteggio del dolore di 4 punti, o a 0, 20 minuti dopo l'applicazione del collirio era l'endpoint primario dello studio. In questo studio, l'82% dei partecipanti è stato in grado di raggiungere questo obiettivo con il collirio timololo. Per gli attaccanti di emicrania trattati con placebo, questa cifra era solo 14%. In media, il farmaco timololo è stato in grado di mostrare una riduzione di 5,98 punti nella scala del dolore in tutti i pazienti (confronto placebo: 0,93 punti).

Conclusione:

Ulteriori studi su periodi di follow-up più lunghi e su gruppi più grandi sono necessari per monitorare ulteriormente l'approccio iniziale di questo metodo di trattamento. Il timololo in gocce oculari per l'emicrania acuta sarebbe potenzialmente un miglioramento promettente nei metodi di trattamento per i pazienti in futuro.


Principi attivi:

    Fonti

    Autore

    Danilo Glisic

    Ultimo aggiornamento

    14.01.2021

    Annuncio

    Share

    Annuncio

    Il tuo assistente personale per i medicinali

    Farmaci

    Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

    Sostanze

    Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

    Malattie

    Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

    Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

    This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.