Esiste un legame tra obesità e rischio di cancro?

Medikamio Hero Image

Annuncio

Secondo gli studi, l'obesità è una linea di tendenza in aumento in tutto il mondo - poiché 124 milioni di bambini e adolescenti tra i 5 e i 19 anni erano già gravemente sovrappeso a livello globale nel 2016. La relazione tra obesità e mortalità cardiovascolare è nota da molto tempo, ma non ancora in relazione al rischio di cancro, motivo per cui studi recenti hanno analizzato questo aspetto.

Dottore che misura il grasso corporeo di un uomo obeso. Obesità e perdita di peso.

shutterstock.com / kurhan

Obesità:

L'obesità è una malattia cronica riconosciuta. Secondo la definizione della Società tedesca dell'obesità, l'obesità è un accumulo di tessuto grasso nel corpo umano che supera i livelli normali e appartiene al gruppo delle malattie ormonali, nutrizionali e metaboliche. L'obesità può portare a resistenza all'insulina, pressione alta o dislipidemia. Anche se gli scienziati sanno che l'obesità è anche un fattore importante nella mortalità da carcinoma, questa conoscenza è limitata dal divario di conoscenza dal suo rapporto al suo impatto sulla salute pubblica.

Studi precedenti hanno mostrato correlazioni tra l'obesità e l'aumento del rischio di carcinoma dell'endometrio (cioè il rivestimento interno dell'utero), del rene, della cistifellea, del seno (nelle donne in post-menopausa) e del colon. Già nel 1998, l'adenocarcinoma dell'esofago era collegato all'obesità. Le analisi dei tumori del pancreas, della prostata, del fegato, della cervice e delle ovaie sono meno frequenti a causa del numero limitato di studi o sono inconsistenti o distorte nell'analisi a causa dei tumori legati al fumo. Per caratterizzare meglio l'influenza dell'obesità grave per l'aumento del rischio di cancro, uno studio del 2003 pubblicato nel New England Journal of Medicine ha esaminato questa associazione.

Studio di 16 anni:

Si trattava di seguire prospetticamente più di 900.000 adulti negli Stati Uniti (404.576 uomini e 495.477 donne) per un periodo di 16 anni dal 1982 al 1998. Tutti i partecipanti erano privi di cancro al basale - 57.145 decessi legati al cancro sono stati registrati nel corso dei 16 anni. I ricercatori hanno esaminato la relazione tra il valore BMI del 1982 (cioè l'indice di massa corporea) e il rischio di cancro per tutti i tumori e per i tumori in siti specifici del corpo umano, tenendo conto anche di altri fattori di rischio. Utilizzando le stime di rischio degli studi dell'epoca e le stime della prevalenza dell'obesità nella popolazione adulta statunitense, è stata calcolata la proporzione di tutte le morti per cancro attribuibili all'obesità.

Studiare i casi di incidenza associati:

I partecipanti della coorte maschile con un BMI maggiore di almeno 40 (cioè il peso in chilogrammi diviso per il quadrato dell'altezza in metri) avevano tassi di mortalità più alti del 52% per tutti i tipi di cancro rispetto a uomini e donne con livelli di BMI "normali". Le donne in forte sovrappeso avevano addirittura un rischio di cancro superiore del 62% rispetto al gruppo di confronto.

In entrambi i sessi, il livello di BMI è stato associato a un aumento dei tassi di morte per cancro all'esofago, al colon-retto, al fegato, alla cistifellea, al pancreas e al rene. Negli uomini, un rischio crescente è stato associato a livelli più alti di BMI per la morte per cancro allo stomaco e alla prostata e nelle donne per cancro al seno, all'utero, alla cervice e alle ovaie. Secondo lo studio, si stima che gli attuali modelli di sovrappeso e obesità in America possono essere responsabili di circa il 14% di tutte le morti per cancro negli uomini e il 20% nelle donne. Va notato che i dati sono stati raccolti tra il 1982 e il 1998. Secondo le statistiche, nel 1990 circa il 23% della popolazione americana era in sovrappeso - nel 2015 questa cifra era salita al 38,5%.

Un vecchio schema:

Altri studi indicano un aumento dell'incidenza del cancro per alcuni tipi di carcinoma anche negli adulti più giovani. A tal fine, uno studio pubblicatosulla rivista Cancerin 2020 ha esaminato l'incidenza di 28 tipi di cancro in Canada. Ha valutato i dati di incidenza canadesi per 20-84 anni dal database Cancer Incidence in Five Continents Plus e ha diviso i gruppi per età e anno di nascita dal 1983 al 2012. La ricerca ha scoperto che le persone nate nel 1988 avevano il doppio del rischio di cancro al colon e cinque volte il rischio di cancro al retto rispetto alle persone nate nel 1943. Al contrario, il rischio di cancro ai polmoni era circa il 60% più basso nelle generazioni successive rispetto a prima.

Conclusione:

Un peso corporeo molto elevato potrebbe essere associato a un aumento dei tassi di mortalità per alcuni tumori e tumori in siti specifici del corpo, secondo alcuni studi. Tra i giovani adulti, l'incidenza di alcuni tumori associati all'obesità sta aumentando, mentre i tumori associati alle infezioni o al fumo stanno diminuendo. Nonostante la necessità di ulteriori studi - per convalidare le statistiche attuali e comprendere meglio la causa dei tumori a esordio precoce - i giovani adulti dovrebbero promuovere comportamenti di salute sostenibili, secondo i risultati.

Fonti

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

09.08.2021

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.