La malattia cardiaca ischemica è due volte più comune negli uomini

Rappresentazione 3D del sistema vascolare umano

Annuncio

La malattia ischemica del cuore è la causa più comune di morte non solo nei paesi di lingua tedesca, ma anche in tutto il mondo. Nella regione DACH e in altri paesi occidentali, la mortalità legata alla malattia nella popolazione è in calo da tre decenni in entrambi i sessi secondo gli ultimi studi - eppure è circa il doppio negli uomini.

Rappresentazione 3D del sistema vascolare umano

shutterstock.com / SciePro

Malattia cardiaca ischemica:

La cardiopatia ischemica, o malattia coronarica, è una grave malattia del cuore in cui il flusso di sangue al muscolo cardiaco è compromesso a causa di arterie coronarie ristrette. L'arteriosclerosi, cioè l'indurimento dei vasi, è la causa della cardiopatia ischemica. In questo processo, i grassi del sangue, i trombi (cioè i coaguli di sangue) e il tessuto connettivo si depositano nelle pareti interne di questi vasi e riducono il loro diametro, ostacolando così il flusso del sangue. Un tale restringimento dell'arteria coronaria può portare a una mancanza di ossigeno (cioè, ischemia) in parti del cuore. Un sintomo comune della malattia coronarica (CAD in breve) è una sensazione di tensione nel petto (cioè l'angina pectoris), che aumenta con lo sforzo fisico. L'infarto miocardico (cioè l'attacco di cuore) o la morte cardiaca improvvisa (PHT in breve) possono essere causati dalla malattia.

A questo proposito, rispetto alle donne, gli uomini sviluppano la malattia più precocemente, sono colpiti significativamente più spesso e di conseguenza mostrano un tasso di mortalità legato alla malattia più elevato.

Valutazione del paziente:

Il servizio d'informazione "Versogungsatlas" pubblicato dal Zentralinstitut für die kassenärztliche Versorgung in der Bundesrepublik Deutschland (Istituto centrale per i medici dell'assicurazione sanitaria obbligatoria nella Repubblica federale di Germania ) ha condotto uno studio sullo sviluppo della cardiopatia ischemica nell'assistenza accreditata SHI della Germania nell'agosto 2020. Nel processo, la prevalenza annuale di diagnosi (cioè la frequenza di malattia) è stata determinata come indicatore di morbilità (cioè il rapporto tra il numero di persone con la malattia e quello dell'intera popolazione) sulla base dei dati di fatturazione accreditati SHI negli anni dal 2009 al 2018 in tutta la Germania. Sono stati considerati prevalenti gli assicurati che hanno avuto una diagnosi di cardiopatia ischemica in almeno due trimestri di un anno solare. Questo ha permesso di includere un totale di più di 4,4 milioni di pazienti nella popolazione in studio e nelle tendenze di prevalenza solo nel 2018. L'età mediana dei pazienti è stata determinata a 74 anni (per gli uomini: 71 anni, donne 77 anni) nel 2009. Nel 2018, questo è aumentato a 78 anni (uomini a 73 anni, donne a 78 anni).

Differenza tra donne e uomini:

Mentre la prevalenza standardizzata per età nelle donne è diminuita costantemente durante lo studio quasi decennale dal 4,5% nel 2009 (4,2% nel 2014) al 3,9% nel 2018, l'incidenza della malattia negli uomini ha mostrato un aumento dall'8,0% nel 2009 all'8,2% nel 2014 e una diminuzione all'8,0% nel 2018. Durante i dieci anni di osservazione, la prevalenza è diminuita negli stati della Germania orientale, che avevano tassi particolarmente alti all'inizio dello studio. Ciononostante, una maggiore prevalenza di malattia standardizzata per età e sesso nell'est rispetto alle aree occidentali della Germania è stata mostrata di nuovo nel 2018.

Il livello di prevalenza dell'uno per cento supera per la prima volta negli uomini nel gruppo di età 45-49 anni con 2,2% e nelle donne nel gruppo 50-54 anni con 1,6%.

Fattori di rischio e differenze regionali:

Oltre alla predisposizione genetica, gli aspetti del proprio stile di vita sono fattori di rischio particolarmente importanti per la comparsa della cardiopatia ischemica. Esempi di questo potrebbero essere: Fumo, mancanza di esercizio fisico, dieta malsana, obesità e di conseguenza disturbi del metabolismo lipidico e pressione alta. Secondo lo studio, si ritiene possibile che la minore incidenza della malattia coronarica per le donne in generale sia dovuta a un effetto protettivo (che dura fino alla menopausa) dell'ormone estrogeno.

Nel 2018, le differenze nella distribuzione regionale della prevalenza sono diventate evidenti. Mentre il 4,7% è stato registrato nella regione del Baden-Württemberg, la Sassonia-Anhalt ha mostrato il valore più alto del 10,8%.

Conclusione:

A causa della forte riduzione della prevalenza standardizzata per età e sesso nella parte orientale della Germania, si può concludere una diminuzione delle malattie in queste regioni (più colpite). Secondo lo studio, la diversa frequenza delle malattie nelle donne e negli uomini sarebbe anche una possibile espressione dei diversi sviluppi delle malattie in base al genere e della loro previsione. A causa di questi fatti, si dovrebbe prestare attenzione alle misure preventive per poter prevenire la cardiopatia ischemica.

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

06.11.2020

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.