La sindrome metabolica di un uomo è una minaccia per la gravidanza della moglie?

Medikamio Hero Image

Annuncio

Il corso della gravidanza di una donna può essere influenzato dalle condizioni di salute dell'uomo. Secondo i risultati di un nuovo studio, la frequenza degli aborti e dei nati morti aumentava se l'uomo aveva uno o più componenti della sindrome metabolica - una combinazione di varie malattie e sintomi.

Coppia di mani che tengono la pancia di una giovane donna incinta

shutterstock.com / Filimonova Liliia

La sindrome metabolica spiegata:

La cosiddetta sindrome metabolica non è una malattia a sé stante, ma una combinazione di diverse malattie e segni. Oggi, è considerato il fattore di rischio più significativo per le malattie cardiovascolari - la causa più comune di morte nei paesi industrializzati. Quindi, la sindrome riassume i diversi aspetti che spesso portano alla malattia cardiovascolare. Questi sarebbero: Obesità (cioè sovrappeso), equilibrio disturbato di grassi e colesterolo, ipertensione arteriosa (cioè pressione alta) ed elevati livelli di zucchero nel sangue. La combinazione di queste quattro sotto-malattie è anche chiamata " deadly quartet" nel linguaggio anglo-americano. Gli esperti stimano che una persona su quattro in Germania svilupperà la sindrome metabolica nel corso della sua vita. C'è anche la possibilità che questo moltiplichi la probabilità di morire per le conseguenze di un infarto o di un ictus. La possibilità che una persona con la sindrome sviluppi un diabete come il diabete mellito di tipo 2 può essere circa cinque volte superiore.

Secondo i risultati dello studio, anche la gravidanza di una donna è a rischio a causa della combinazione di queste malattie negli uomini.

Quasi un milione di gravidanze studiate:

Nell'analisi, pubblicata nel dicembre 2020 dalla Oxford University Press, i ricercatori hanno esaminato i dati delle richieste di risarcimento dell'assicurazione americana per 958.804 gravidanze. Questi reclami assicurativi comprendevano dati tra il 2007 e il 2016.

Oltre alla sindrome metabolica, sono state raccolte informazioni su varie condizioni come la malattia polmonare ostruttiva cronica, la depressione e le malattie cardiache. Il peso delle malattie croniche per tutti i pazienti, compresa l'età e la storia medica (insufficienza cardiaca, infarto del miocardio, malattia vascolare, malattia renale, malattia del fegato, cancro, ecc. Questi sono stati aggiustati per prendere in considerazione altri fattori che influenzano la gravidanza - in particolare l'età, la salute, il peso materno, e se il padre o la madre fumavano.

Il 4,6% degli uomini partecipanti allo studio aveva più di 45 anni e il 23,3% aveva almeno un aspetto della sindrome metabolica prima del concepimento. Durante la durata dello studio, il 22% (172.995) delle gravidanze sono state perse per gravidanza ectopica, aborto spontaneo o morte. Con l'aumento dell'età materna e del numero di altre condizioni mediche, anche le perdite di gravidanza sono aumentate, anche se l'associazione tra salute paterna e perdita di gravidanza è rimasta. L'aumento del rischio di perdita della gravidanza è aumentato anche con l'età del padre. Tuttavia, i meccanismi esatti con cui la salute del padre influenza il rischio di perdita della gravidanza non sono noti. Secondo lo studio, una spiegazione plausibile potrebbe essere il danno epigenetico al DNA dello sperma maschile. Di conseguenza, non tutti i geni necessari che hanno origine nell'embrione o nell'uovo fecondato potrebbero essere attivati.

Secondo il leader della ricerca, il Prof. Michael Eisenberg della Stanford University School of Medicine, questo è il primo studio che suggerisce che i rischi di gravidanza mostrano un'associazione con un numero crescente di malattie negli uomini.

Risultati inequivocabili:

Almeno un aspetto della sindrome metabolica era presente nel 25% di 958.804 uomini (età media di 35,3 anni) della coorte di gravidanza degli Stati Uniti. Rispetto agli uomini che non hanno mostrato alcun aspetto della sindrome metabolica, il rischio di perdita di gravidanza è aumentato del 10% negli uomini con un componente della sindrome - con due, tre o più componenti, del 15% e 19%, rispettivamente. Di conseguenza, i padri senza sindrome metabolica sperimentato gravidanze ectopiche, aborto spontaneo o nati morti nel 17% delle gravidanze. Con un aspetto della sindrome, il rischio è aumentato al 21%, con due aspetti al 23%, e con tre o più fino al 27%.

Limiti dello studio:

C'erano delle limitazioni allo studio - queste includevano:

  • potenziale mancanza di dettagli e diagnosi accurate associate al recupero di informazioni dai database statunitensi.
  • Perdite di gravidanza che non facevano parte di una richiesta di assicurazione - queste includevano, per esempio, un parto prematuro
  • I risultati includevano solo genitori assicurati privatamente e lavoratori, il che può rendere i risultati dello studio inapplicabili ad altre popolazioni.
  • Informazioni incomplete su fattori importanti come lo stato sociodemografico, il background etnico e l'abuso di sostanze.

Conclusione:

Secondo i risultati dello studio, la salute del padre non benefica è associata a un rischio maggiore di perdita della gravidanza. Mentre lo studio non può provare la causalità definitiva, cioè che la salute avversa del padre sia una causa della perdita della gravidanza, dimostra che esiste un'associazione. I risultati dello studio implicano che la consulenza preconcezionale del padre non dovrebbe essere dimenticata poiché la sua salute potrebbe potenzialmente avere un impatto importante sulla gravidanza.

Secondo il Prof. Eisenberg, sono ora necessari studi di conferma per capire meglio i legami trovati tra le complicazioni della gravidanza e la salute del padre nel prossimo futuro.

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

12.04.2021

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.