Mangiare carne rossa può aumentare il rischio di cancro al colon?

Varietà di bistecche di carne cruda Black Angus Prime Meat, Blade on Bone, Striploin, Rib eye, Tenderloin Filet Mignon on Wooden Board Copie Room

Annuncio

Uno dei tre tumori più comuni a livello globale, il cancro del colon-retto è stato in costante aumento negli ultimi anni nelle persone tra i 20 e i 50 anni. Ora, secondo uno studio recentemente pubblicato, è stato trovato un possibile legame tra il carcinoma e il consumo eccessivo di carne rossa.

Varietà di bistecche di carne cruda Black Angus Prime Meat, Blade on Bone, Striploin, Rib eye, Tenderloin Filet Mignon on Wooden Board Copie Room

shutterstock.com / Natalia Lisovskaya

Cancro colorettale:

Il cancro colorettale, o carcinoma colorettale, è un tumore maligno dell'intestino crasso (cioè il carcinoma del colon) o del retto (cioè il carcinoma rettale), che di solito si sviluppa da polipi benigni del colon. I cosiddetti polipi intestinali sono protrusioni del nostro rivestimento intestinale. Mentre questi stadi preliminari di carcinoma sono ancora benigni nelle fasi iniziali, crescono molto lentamente e di solito possono svilupparsi in un tumore entro 10-15 anni. Durante una colonscopia, questi possono essere scoperti per caso e di conseguenza rimossi dal medico in modo che non degenerino nel quadro clinico di cui sopra.

Incidenza nella regione DACH:

In Germania, questo è il secondo cancro più comune nelle donne e il terzo più comune negli uomini. In Austria, il cancro colorettale è anche il secondo tumore più comune nelle donne (11%) e il terzo più comune negli uomini (13%). Un quadro simile può essere visto in Svizzera: il 6% degli uomini (terzo tumore più comune) e il 3,7% delle donne (secondo tumore più comune) sviluppano il cancro al colon durante la loro vita.

Nota: il primo e il secondo cancro più comune negli uomini sono il cancro ai polmoni e alla prostata, mentre il cancro al seno è il primo nelle donne.

Poiché il cancro al colon si sviluppa lentamente, non si manifesta per molto tempo. I segni possibili includono: Sangue nelle feci, perdita di peso indesiderata e anemia.

Panoramica dello studio:

Lo studio pubblicato nel 2020, nella rivista Cell Death & Disease, ha esaminato il composto organico "ferro eme", che è sospettato di essere responsabile dell'effetto di promozione del cancro. Questo composto di ferro è importante in questo contesto perché è una sostanza centrale nella mioglobina (cioè la proteina muscolare; responsabile del trasporto di ossigeno) della carne rossa ed è responsabile del suo colore rosso. Il team di ricerca dell'Università Tecnica di Kaiserslautern (DE) (in collaborazione con l'Università di Costanza e l'Università di Potsdam) è stato in grado di indagare proprio questo effetto tossico del ferro eme nelle cellule intestinali sane e nelle cellule tumorali intestinali degenerate.

In primo luogo, si potrebbe dimostrare che il composto organico di ferro in concentrazioni fisiologicamente rilevanti, come può avvenire anche nell'intestino umano, promuove il legame dei cosiddetti radicali di ossigeno (cioè molecole contenenti ossigeno) e successivamente danneggia il nostro DNA. Di conseguenza, il ferro eme porta alla morte delle cellule intestinali sane. Questo potrebbe essere dimostrato anche in organoidi (cioè pezzi di tessuto fatti in laboratorio che assomigliano a organi) da tessuto intestinale normale.

Così, il composto di ferro potrebbe essere separato dalla mioglobina dall'acido gastrico dopo il consumo di carne ed essere assunto dalle cellule della mucosa attraverso alcune proteine di trasporto.

Il ferro eme al microscopio:

Il livello cellulare è stato indagato nel corso dello studio ed è stato in grado di dimostrare che il ferro eme attiva un meccanismo specifico, per cui l'enzima eme ossigenasi 1 (HO-1 in breve) viene prodotto nelle cellule intestinali. Questo enzima serve come fattore di protezione, in quanto è responsabile della degradazione del ferro eme in ferro inorganico e altri prodotti. Nel corpo umano, questo permette alle cellule di limitare i danni al DNA.

Lo studio ha anche indagato l'effetto tossico del ferro inorganico, che, a differenza del ferro organico, difficilmente causa la formazione di radicali di ossigeno.

Il ruolo di HO-1 è stato studiato più in dettaglio utilizzando metodi farmacologici e di genetica molecolare. Di conseguenza, la produzione di HO-1 è stata disattivata, con un conseguente aumento significativo della concentrazione di radicali di ossigeno. Di conseguenza, questo ha portato ad un aumento dei danni al DNA e alla morte cellulare.

Causalità:

Questo studio dimostra che il ferro eme libero esercita effetti tossici nelle cellule umane, e che l'enzima HO-1, che è nativo delle cellule intestinali, ha un ruolo protettivo significativo in questo processo. Quindi, potrebbe eventualmente, come componente della carne rossa, promuovere lo sviluppo del cancro al colon negli esseri umani.

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

05.11.2020

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.