Nuovo trattamento per l'infiammazione allergica con Tacrosolv?

Medikamio Hero Image

Annuncio

Per molti, il tacrolimus è ancora un farmaco sconosciuto - perché è usato dopo i trapianti d'organo e per le malattie autoimmuni come la neurodermite. Ma ora l'ingrediente attivo potrebbe aver guadagnato un altro uso. Un'azienda biofarmaceutica austriaca lo ha ora studiato in uno studio di fase 2 come collirio per il trattamento di disturbi allergici agli occhi.

Una donna starnutisce nella natura.

/

Cos'è il Tacrolimus?

Il farmaco tacrolimus è un immunosoppressore (cioè sopprime il sistema immunitario) scoperto nei batteri del suolo. Viene quindi utilizzato per prevenire le reazioni di rigetto del sistema immunitario del paziente stesso dopo i trapianti d'organo. Il farmaco è approvato per l'uso dopo un trapianto di fegato, rene o cuore. Tacrolimus è anche usato come unguento per trattare i pazienti con neurodermite(cioè una malattia infiammatoria cronica della pelle) in casi gravi.

Adatto come collirio?

Il principio attivo è stato approvato dalla FDA (Food and Drug Administration) come immunosoppressore nell'uomo nel 1994. Oggi è privo di brevetto - ed è per questo che è possibile commercializzarlo. Tuttavia, il farmaco è scarsamente solubile in acqua e non è ottimale per l'uso oculare in questa forma. Per mezzo di una nuova formulazione, la solubilità del principio attivo può essere aumentata di oltre 200 volte, rendendo possibile il suo utilizzo come collirio.

Attualmente, i colliri contenenti tacrolimus sono approvati solo in Giappone per il trattamento della congiuntivite primaverile(cioè la congiuntivite allergica) e sono formulati come una sospensione di 1 mg/ml. Il lavoro è in corso in Europa, poiché uno studio di fase 2 di Marinomed, una società biofarmaceutica con sede a Korneuburg, Austria, ha mostrato un'efficacia iniziale dose-dipendente del collirio Tacrosolv. Tacrosolv è una nuova formulazione acquosa del principio attivo tacrolimus in bassa concentrazione. L'azienda ha utilizzato saponine vegetali (cioè composti organici vegetali) per produrre principi attivi poco solubili in forma di micelle(cioè complessi molecolari immagazzinati insieme). Secondo l'azienda, i vantaggi risultanti sarebbero:

  • Facile applicazione senza agitazione preliminare
  • Un effetto più rapido o biodisponibilità (cioè mostra quanto velocemente e in che misura una sostanza viene assorbita)

Metodo di studio di Vienna:

Lo studio clinico, randomizzato, controllato con placebo, cross-over, di fase 2 è stato condotto presso la Vienna Challenge Chamber di Vienna. La sicurezza e l'efficacia di due diverse dosi di tacrosolv sono state studiate. Questi erano rispettivamente il 2,5% e il 5% della dose di tacrolimus in gocce oculari usata in Giappone. I partecipanti allo studio hanno ricevuto o la dose più alta di 2 gocce al giorno o la dose più bassa di una goccia al giorno, o un placebo (3% di glicole propilenico in soluzione salina) in due cicli di trattamento. Nel primo ciclo, tacrosolv o il placebo è stato somministrato per 8 giorni. Dopo un periodo di washout di 13 giorni, lo studio è continuato con placebo o tacrosolv collirio.

Obiettivi finali dello studio:

L'obiettivo finale primario dello studio in doppio cieco era di valutare la sicurezza e l'efficacia delle dosi al giorno 8 del trattamento. A questo scopo, i partecipanti allo studio sono stati sottoposti a un test di provocazione con polline d'erba. I ricercatori dello studio hanno esaminato i sintomi negli occhi a intervalli di 15 minuti. L'analisi è stata determinata utilizzando i punteggi medi del TOS (cioè il Total Ocular Symptom Score). Questi includono sintomi come arrossamento dell'occhio, prurito agli occhi, lacrimazione e sensazione di corpo estraneo, ciascuno classificato su una scala a quattro punti (nessun sintomo, lieve, moderato e grave). Gli endpoint secondari erano l'inizio dell'efficacia il primo giorno di trattamento e le variazioni di efficacia di entrambe le dosi l'ultimo giorno di somministrazione. Sono stati valutati il rossore degli occhi, il cosiddetto Total Nasal Symptom Score (cioè sintomi nasali, naso che cola, naso che prude e starnuti), il flusso d'aria nasale e il Total Respiratory Symptom Score (cioè tosse, affanno e dispnea o mancanza di respiro).

Risultati dopo la provocazione:

Il giorno 8 ha mostrato una riduzione significativa dei sintomi oculari dopo il tacrosolv rispetto al giorno 1. Il gruppo placebo non ha mostrato alcuna riduzione dei sintomi. Il dosaggio più alto in particolare ha avuto un buon effetto, poiché i sintomi sono diminuiti significativamente già 3,5 ore dopo il test di provocazione. Anche i sintomi nasali sono diminuiti significativamente l'ultimo giorno entro 4 ore dal test di provocazione.

Conclusione:

Secondo lo studio, il dosaggio più alto è stato efficace come trattamento per l'infiammazione oculare scatenata da reazioni allergiche nei partecipanti alla seconda fase dello studio. Il completamento con successo delle fasi di studio e l'approvazione in Europa potrebbero significare che il collirio per i sintomi allergici nella zona degli occhi e del naso potrebbe essere commercializzato anche alle nostre latitudini nel prossimo futuro.


Sostanze attive e malattie:

    Autore

    Danilo Glisic

    Ultimo aggiornamento

    06.09.2021

    Annuncio

    Share

    Annuncio

    Il tuo assistente personale per i medicinali

    Farmaci

    Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

    Sostanze

    Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

    Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

    This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.