Omeopatia per l'insonnia?

Donna infelice con insonnia sdraiata sul letto accanto alla sveglia di notte

Annuncio

Da quando le basi dell'omeopatia sono state gettate dal medico tedesco Samuel Hahnemann nel 1796, migliaia di medicinali con un approccio omeopatico sono disponibili nelle farmacie. Si dice che abbiano effetti controversi - ma possono anche prevenire i disturbi del sonno? Uno studio clinico pubblicato di recente ha indagato proprio questo.

Donna infelice con insonnia sdraiata sul letto accanto alla sveglia di notte

shutterstock.com / Sergey Mironov

Cos'è in realtà l'omeopatia?

Per chiarire il concetto di omeopatia, è necessario capire il principio di questo tipo di trattamento, il cosiddetto potenziamento. Qui, i principi attivi sono allungati in un certo modo e quindi diluiti con un solvente (acqua, alcool o lattosio). Questi ingredienti attivi, chiamati anche tintura madre, formano la base di un rimedio omeopatico, che viene "agitato" dopo ogni fase di diluizione. Nel processo, questo liquido viene colpito su una base elastica in direzione del centro della terra con frequenza variabile, a seconda della densità della potenza. I materiali di partenza sono di solito plantae fresche (cioè piante), metazoi (cioè animali) o sostanze minerali.

Potenze omeopatiche:

A seconda del rapporto di miscelazione, si ottengono alcune variazioni di potenza:

  • D potenza: nel rapporto 1:10 (cioè 1 parte di tintura madre e 9 parti di solvente),
  • Potenza C: nel rapporto 1:100 (cioè 1 parte di tintura madre e 99 parti di solvente),
  • o LM o Q potenze: nel rapporto 1:50.000 (1 parte di tintura madre e 49.999 parti di solvente).

La lettera di codice è sempre seguita da un numero che indica il numero di diluizioni. Esempio: per la potenza D12, la tintura madre deve essere diluita 12 volte in un rapporto di 1:10.

Effetto controverso:

Matematicamente, i rimedi altamente diluiti non hanno quasi più molecole della tintura madre, ed è per questo che l'effetto può non essere basato su questo principio attivo molto molecolare. Così, si suppone che l'informazione del principio attivo originale sia trasferita a tutto il liquido di diluizione a livello non molecolare attraverso il processo di potenziamento. Questo non è ancora stato provato scientificamente. L'omeopatia è riconosciuta in tutta la regione DACH come un metodo di guarigione alternativo.

Insonnia:

Secondo lo studio del 2019 pubblicato sulla rivista scientifica Complementary Therapies in Medicine, l'insonnia, come uno degli otto gruppi principali di disturbi del sonno, è il più comune reclamo legato al sonno associato a disfunzioni diurne, diminuzione della qualità della vita, aumento della morbilità (cioè.cioè l'incidenza della malattia in relazione a un gruppo specifico di popolazione), e costi sociali sostanziali.

L'insonnia include difficoltà ad addormentarsi e/o a rimanere addormentati, risvegli mattutini e sonno cronico non ristoratore. I sintomi possono anche includere stanchezza, problemi di attenzione e alterazione dell'umore.

Il suddetto studio ha indagato se l'omeopatia individualizzata (IH) potesse produrre un effetto più significativo del placebo nel trattamento dell'astinenza dal sonno.

L'omeopatia è meglio del placebo?

In questo studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, a gruppi paralleli, 60 pazienti hanno ricevuto un rimedio omeopatico individualizzato o un placebo. I partecipanti allo studio, uomini e donne, avevano un'età compresa tra i 23 e i 53 anni. Un diario del sonno registrato dal paziente con sei voci (tempo di sonno, minuti di veglia notturna, minuti di veglia mattutina, ore trascorse a letto, tempo totale di sonno in ore ed efficienza del sonno) e un indice di gravità dell'insonnia clinicamente riconosciuto (cioè l'indice di gravità dell'insonnia o ISI) sono stati usati rispettivamente per i risultati primari e secondari. Questi risultati sono stati misurati al basale e dopo tre mesi.

Nel gruppo di studio, tutti i risultati, ad eccezione della categoria di valutazione nel diario del sonno "minuti di veglia al mattino", cioè svegliarsi troppo presto, sono migliorati significativamente. Lo studio del gruppo placebo ha trovato un miglioramento dell'"efficienza del sonno" e del punteggio ISI. Secondo lo studio, c'era una differenza statisticamente significativa nell'efficienza del sonno, nel tempo totale del sonno, nel tempo trascorso a letto e nel punteggio ISI quando si confrontavano i due gruppi.

Secondo gli autori dello studio, l'omeopatia individualizzata sembra avere un effetto significativamente migliore del placebo. Tuttavia, ulteriori repliche indipendenti e prove rigorose devono essere intraprese per rafforzare i risultati.

Conclusione:

Poiché gli effetti medici dell'omeopatia sono ancora controversi a causa della scarsità della ricerca, ulteriori studi in doppio cieco, randomizzati e controllati con placebo sono particolarmente importanti per chiarire le preoccupazioni rimanenti dei (non) effetti, alcuni dei quali sono già evidenti.

Fonti

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

10.01.2021

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.