Possibilità di una nuova forma di terapia per il mieloma multiplo

Medikamio Hero Image

Annuncio

Con circa 6500 nuovi casi, il mieloma multiplo è la terza malattia ematologica più comune in Germania. I pazienti con un mieloma in stadio così avanzato hanno poche o nessuna opzione di trattamento. Uno studio svedese pubblicato di recente ha esaminato una possibile terapia combinata come potenziale opzione terapeutica per queste stesse persone.

Libro abierto del mieloma múltiple de próstata, Imagen conceptual

shutterstock.com / felipe caparros

El mieloma múltiple con más detalle :

Un plasmocitoma, o mieloma múltiple, è un tipo particolare di cancro della mamma in cui le cellule plasmatiche umane della madre si dividono senza controllo. La médula ósea dà luogo alla produzione di glóbulos rojos e blancos, che hanno funzioni diverse. I bulbi ruvidi, conosciuti anche con il nome di eritrociti, sono incaricati di trasportare l'ossigeno, mentre i bulbi bianchi, conosciuti anche con il nome di leucociti, sono prodotti nel corpo umano per la difesa immunitaria. In questo contesto, le cosiddette celle T o B appartengono ai sottogruppi di leucociti. Le cellule plasmatiche rappresentano la fase matura delle cellule B e servono a produrre anticorpi. A causa della moltiplicazione incontrollata di queste cellule plasmatiche, il sistema immunitario si indebolisce e possono comparire diversi sintomi. Nella fase iniziale del cancro nella camera mortuaria, non ci sono sintomi. Nel momento in cui la malattia avanza, il mieloma múltiple può causare diversi sintomi, come dolore alla pelle, anemia, deficienza di anticorpi, danno renale o piccole emorragie nella pelle.

Asociación de Empresas Farmacéuticas de Investigación :

La Asociación de Empresas Farmacéuticas de Investigación prevede che una cuarta parte dei nuovi farmaci nel 2021 sia destinata a diversi tipi di cancro, con due nuove terapie di celle T possibili per trattare il mieloma múltiple, ha detto. Un agente già approvato per il trattamento è l'isatuximab, che si utilizza in combinazione con la pomalidomida e la desametasona (che ha un effetto antinfiammatorio).

Uno studio di fase 2 pubblicato a dicembre del 2020 ha valutato l'efficacia della terapia combinata con il medicamento oncológico melflufeno e dexametasona nel mieloma múltiple, che è una popolazione con un'importante necessità medica non coperta.

Metodo di studio della fase 2:

Mentre le terapie precedenti hanno introdotto nuove combinazioni di farmaci contro il mieloma, i pazienti con mieloma mutiplo recidivante (cioè ricorrente a intervalli) e refrattario (cioè RRMM per abbreviare) possono presentare una malattia refrattaria a più farmaci. Por lo tanto, se necesitan urgentemente fármacos con nuevos mecanismos de acción. In combinazione con la dexamétasona, il melflufeno può rispondere a questa esigenza medica non soddisfatta offrendo un meccanismo d'azione innovativo, un'efficacia e una sicurezza clinicamente significative ai pazienti colpiti dal cancro.

Lo studio multicentrico di fase 2, pubblicato nel Journal of Clinical Oncology, è stato condotto su pazienti in 17 centri tra dicembre 2016 e ottobre 2019. I partecipanti allo studio avevano una diagnosi predittiva di cancro al sedere e uno stato patologico mediocre all'inizio dello studio. In precedenza, i partecipanti dovevano aver ricevuto almeno due terapie e dovevano essere insensibili a certi anticorpi (ad esempio, gli anticorpi anti-CD38). Estos pacientes recibieron 40 mg de melflufeno por vía intravenosa el primer día de cada de 28 días y 40 mg adicionales de dexametasona por vía oral una vez por semana. In questo caso, il criterio di valutazione principale dello studio è stato il tasso di risposta globale verificato ai fármacos. I criteri di valutazione secondari erano: durata della risposta, sopravvivenza del paziente e sicurezza.

Resultados :

Su 157 pazienti di un'età media di 65 anni e che avevano seguito cinque terapie precedenti, 55 pazienti (35%) avevano una malattia extra-medicale (cioè proveniente dalla pianificazione oculare). Il tasso di guerriglia globale era del 29% tra i trattamenti, mentre la media della durata della guerriglia era di 5,5 mesi, la media della sopravvivenza di 4,2 mesi e la sopravvivenza globale di 11,6 mesi con un seguito di 14 mesi.

Gli effetti indelebili legati al trattamento sono prodotti dal 96% dei pazienti:

  • Neutropenia al 79% (vale a dire, diminuzione del numero di globuli bianchi).
  • Trombocitopénie avec 76% (c'est-à-dire, falta de plaquetas en la sangre).
  • anémie con 43

La neumonia (10%) è l'evento non ematologico (cioè le malattie del sangue) più frequente.

Conclusione:

Secondo lo studio, il trattamento combinato di melflufeno e dexametasona ha dimostrato un'efficacia clinica significativa e una sicurezza gestibile in pazienti con MMR molto precisi. Al tratarse de un ensayo de fase 2, queda por ver si esta novedosa forma de terapia puede confirmarse en estudios posteriores y ayudar de forma significativa a las personas que ahora son insensibles a ciertos fármacos debido a tratamientos anteriores.


Ingredientes activos :


Referenze della fonte:

Paul G. Richardson, MD1 ; Albert Oriol, MD2 ; Alessandra Larocca, MD, PhD3 ; Joan Bladé, MD, PhD4 ; Michele Cavo, MD5 ; Paula Rodriguez-Otero, MD, PhD6, et al. Melflufen y Dexametasona en Mieloma Múltiple Recidivante y Refractario Muy Pretratado. Revista de Oncología Clínica. DOI : 10.1200/JCO.20.02259

https://www.oncopeptides.com/en/media/press-releases/full-data-set-of-oncopeptides-phase-2-horizon-study-in-multiple-myeloma-published-in-the-journal-of-clinical-oncology

https://www.netdoktor.de/krankheiten/plasmozytom

https://www.aerzteblatt.de/archiv/180615/Diagnostik-und-Therapie-des-Multiplen-Myeloms

https://www.deutsche-apotheker-zeitung.de/news/artikel/2021/01/05/2021-was-kommt-an-neuen-arzneimitteln/chapter:1

Fonti:

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

22.03.2021

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.