Prevenzione delle malattie cardiovascolari

Circolazione sanguigna e illustrazione cardiaca

Il sistema cardiovascolare è il sistema vitale del corpo umano, perché senza di esso la vita non è possibile. Ma le malattie cardiovascolari sono molto diffuse e comprendono patologie del cuore e danni ai vasi sanguigni. In molti casi, si tratta di malattie croniche che non possono essere trattate affatto o che possono essere curate in modo permanente solo con un intervento chirurgico. I sintomi acuti sono spesso molto pericolosi, perché un attacco cardiaco può diventare rapidamente fatale. Pertanto, la diagnosi precoce e la prevenzione sono incredibilmente importanti. Questo articolo spiega quali misure preventive sono utili e per quali sintomi è urgente una visita dal medico.

Circolazione sanguigna e illustrazione del cuore - Il nostro sistema cardiovascolare è essenziale per la nostra salute. Ma come possiamo prevenire le malattie?

© peterschreiber.media – 44479820 / Adobe Stock

Il sistema cardiovascolare: una panoramica

Il termine "sistema cardiovascolare" riassume alcune aree dell'organismo umano. Il compito principale del sistema cardiovascolare è quello di rifornire l'organismo, cioè gli organi e tutti gli strati dei tessuti, di ossigeno e allo stesso tempo di eliminare le sostanze nocive. Anche se il termine si è affermato, serve solo a riassumere le due circolazioni sanguigne: la piccola e la grande circolazione. Entrambi si intrecciano l'uno con l'altro.

Circolazione sanguigna ridotta: La circolazione polmonare

Il lato destro del cuore svolge un ruolo fondamentale in questa circolazione. Il sangue povero di ossigeno viene pompato nei polmoni attraverso la circolazione polmonare per essere arricchito di ossigeno:

  • Sangue povero di ossigeno: viene pompato fuori dal corpo attraverso la circolazione polmonare verso l'atrio destro del cuore. Qui si raccoglie fino a quando non viene pompata nel ventricolo destro.
  • Arteria polmonare: il sangue raggiunge ora i polmoni attraverso l'arteria polmonare. Qui viene ripulito dall'anidride carbonica e arricchito di nuovo ossigeno. Attraverso la vena polmonare, il sangue fresco viene portato all'atrio sinistro del cuore.
  • Fattori importanti: le due valvole cardiache svolgono un ruolo molto importante in questa circolazione. La prima è la valvola tricuspide. Separa l'atrio destro dal ventricolo. Se il sangue arriva ai polmoni, deve passare attraverso la valvola polmonare.

Ampio sistema circolatorio: La circolazione sistemica

Questa parte del sistema cardiovascolare si collega automaticamente alla circolazione polmonare, la completa e finisce per rientrarvi:

  • Sangue ossigenato: il sangue precedentemente raccolto e ossigenato nell'atrio sinistro viene convogliato nel ventricolo sinistro.
  • Aorta: l'azione di pompaggio del cuore spinge il sangue nell'aorta. L'aorta trasporta ora il sangue in tutto il corpo e rifornisce gli organi e i tessuti di sangue fresco e ricco di ossigeno. Allo stesso tempo, gli organi rilasciano l'anidride carbonica e altri prodotti di scarto nel sangue, in modo che possa essere nuovamente purificato in seguito. Il sangue ritorna all'atrio destro attraverso le vene del corpo.
  • Fattori importanti: Anche le singole camere sono separate l'una dall'altra nella parte sinistra del cuore. La valvola mitrale separa l'atrio dal ventricolo, mentre la valvola aortica impedisce al sangue di entrare involontariamente nell'aorta.

Questa spiegazione mostra già l'importanza dell'intero sistema e di tutti i suoi componenti:

  • Cuore
  • Vene
  • Arterie
  • Polmoni

Le malattie o le debolezze del sistema indeboliscono automaticamente l'intero apparato. Questo è comprensibile, perché se, ad esempio, il cuore non pompa a sufficienza, né il sangue ricco di ossigeno può essere pompato nell'organismo né quello povero di ossigeno può essere elaborato nei polmoni.

Piccole debolezze possono provocare, ad esempio, disturbi venosi e piedi gonfi. Più gravi, tuttavia, sono le arterie ostruite, le vene o le debolezze dirette del cuore.

Fortunatamente, il sistema cardiovascolare è molto stabile per natura. In un confronto diretto, è meno probabile che si sbilanci rispetto all'apparato digerente, ad esempio. Tuttavia, predisposizioni ereditarie, stile di vita o malattie congenite possono contribuire a un indebolimento che alla fine porta a sintomi e malattie gravi.

Donna che corre su un sentiero forestale - Una buona forma fisica contribuisce a migliorare la salute in diversi modi. © Microgen – 216797064 / Adobe Stock

Come si può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari?

In linea di principio, è più facile di quanto si possa pensare prevenire le malattie cardiovascolari adottando uno stile di vita sano. La prevenzione può essere paragonata alla protezione dalle scottature solari: Se si mette la protezione solare e si esce dal sole in tempo, si protegge la pelle. E se si adotta uno stile di vita generalmente sano, è possibile prevenire le malattie cardiovascolari senza dover fare alcuno sforzo particolare.

Tre fattori giocano un ruolo particolare: un'attività fisica sufficiente, una dieta equilibrata e una buona gestione dello stress.

Esercizio fisico sufficiente

Gli esseri umani non sono stati progettati per stare molto seduti, mangiare in abbondanza ed evitare l'esercizio fisico. In effetti, un fattore importante per i problemi cardiovascolari è la mancanza di esercizio fisico.

Fare abbastanza esercizio fisico è importante per una serie di motivi:

  • Resistenza: una buona resistenza significa che il corpo è in grado di sopportare lo stress. Il miglioramento della resistenza rafforza quindi anche il cuore e i polmoni. L'aumento dello sforzo significa che il cuore deve pompare più velocemente e più vigorosamente per fornire ossigeno all'organismo. Questo sforzo mirato allena il cuore. Sebbene il cuore sia definito un organo, in realtà è un muscolo. L'esercizio fisico aumenta anche la capacità dei polmoni: I polmoni possono ossigenare il sangue più velocemente e meglio.
  • Rimozione: le sostanze inquinanti e l'anidride carbonica vengono eliminate meglio dal sangue e quindi dall'organismo durante l'esercizio fisico. In questo modo si evitano talvolta i depositi arteriosi, che possono essere molto pericolosi. Chi ha problemi di caviglie gonfie noterà un'altra cosa: Grazie all'esercizio fisico, il corpo rompe il liquido linfatico che si raccoglie nei tessuti della parte inferiore delle gambe e che porta al gonfiore. A tal fine è importante il lavoro dei muscoli del polpaccio in particolare.
  • Peso: l'esercizio fisico fa bruciare più calorie. Allo stesso tempo, l'organismo attinge ai grassi immagazzinati per mantenere i livelli di energia. L'esercizio fisico aiuta quindi in generale a prevenire l'obesità e a ridurre il peso.

Le persone che praticano sport di costruzione muscolare hanno meno probabilità di perdere peso e più probabilità di ingrassare. Questo non è tragico in termini di sistema cardiovascolare. I muscoli favoriscono il mantenimento di un corpo sano e bruciano molte più calorie dei semplici tessuti, anche a riposo.

Cibo sano - Una dieta sana ed equilibrata fornisce all'organismo tutti i nutrienti in modo ottimale e mantiene il cuore in salute. © leungchopan – 233132775 / Adobe Stock

Una dieta equilibrata

La salute cardiovascolare è inevitabilmente legata alla dieta. Una dieta sana ed equilibrata è quindi incredibilmente importante. Ma cosa significa?

  • Appropriato: Il primo passo nella gestione dell'alimentazione è determinare il proprio fabbisogno energetico e calcolare la quantità di calorie necessarie in base a questo. In definitiva, anche la dieta più equilibrata è dannosa se si mangia troppo o troppo poco in modo continuativo.
  • Alimentazione: una dieta sana ed equilibrata non si basa direttamente sui modelli alimentari. Si tratta di garantire all'organismo tutti i nutrienti e i grassi di cui ha bisogno. Pertanto, anche i vegani e i vegetariani devono tenere sotto controllo il loro fabbisogno per evitare carenze.

I seguenti alimenti sono consigliati per la prevenzione delle malattie del sistema cardiovascolare e anche durante la terapia di una malattia esistente:

  • Frutta e verdura fresca: si dovrebbero consumare cinque manciate di frutta e verdura al giorno. A causa del fruttosio contenuto nella frutta, tuttavia, la porzione di verdura dovrebbe essere predominante.
  • Pesce: al posto della carne, ilpesce dovrebbe essere consumato due volte alla settimana.
  • Alimentazione vegetariana: in generale, è consigliabile mangiare meno carne e preferibilmente magra. Diverse volte alla settimana, la carne dovrebbe essere completamente evitata e si dovrebbe invece mangiare cibo vegetariano.
  • Glioli come grassi sani: al posto dei grassi cattivi, gli oli di alta qualità sono la scelta più sana. I grassi alimentari non sani, come gli acidi grassi trans, aumentano il colesterolo cattivo nel sangue, che può accumularsi sulle pareti delle arterie. Questi grassi cattivi si trovano in particolare nei cibi fritti e impanati. Il vantaggio: molti grassi cattivi possono essere facilmente sostituiti da oli sani. L'olio d'oliva, l'olio di colza o l'olio di canapa contengono acidi grassi insaturi che rafforzano il sistema cardiovascolare.
  • Cereali integrali: i prodotti a base di cereali integrali dovrebbero sostituire gran parte dei prodotti a base di farina bianca.
  • Legumi e noci: Sono salutari, fanno sentire sazi e le noci sono ottime come spuntino salutare tra un pasto e l'altro. Sono inoltre ricchi di acidi grassi insaturi e offrono un buon mix di fibre, minerali e vitamine.

Il sale dovrebbe essere evitato il più possibile come misura preventiva. Naturalmente questo non è possibile al 100% negli alimenti, ma è consigliabile ridurre il consumo di sale. Il sale lega i liquidi presenti nell'organismo, addensando il sangue e aumentando la pressione nei vasi sanguigni. Tuttavia, la valutazione dell'indagine tedesca sulla salute degli adulti (DEGS) dell'Istituto Robert Koch ha dimostrato che in questo Paese si consuma complessivamente troppo sale: Invece della quantità massima raccomandata di 6 grammi al giorno, le donne consumano in media 8,4 grammi e gli uomini addirittura 10 grammi di sale.

E che dire dell'alcol? Il fatto è che ci sono parecchi miti su questo argomento, ma gli studi esaminano anche la salute del cuore in relazione all'alcol.

In definitiva, il vino rosso è considerato la bevanda alcolica che, a differenza di altre, può effettivamente apportare benefici al sistema cardiovascolare in determinate circostanze. I vini rossi contengono un ingrediente chiamato resveratrolo, che si dice abbia un effetto cardioprotettivo. Per questo motivo la Mayo Clinic negli Stati Uniti ha classificato il consumo moderato di vino rosso come "salutare per il cuore". Tuttavia, questi sono solo indizi che indicano l'esistenza di una tale connessione. Questo non è stato definitivamente dimostrato.

Fondamentalmente vale quanto segue:

Quantità: bevuto con moderazione, il vino rosso probabilmente non fa male. Tuttavia, c'è un malinteso comune su cosa significhi effettivamente in termini di unità. La norma per le donne è di 0,125 litri di vino al giorno, per gli uomini il doppio. Sono necessari almeno due giorni senza alcol.

Tabù: i vini bianchi, le birre, gli spumanti, i vini di frutta (zuccherini) e gli alcolici più forti hanno un effetto piuttosto negativo sul sistema cardiovascolare e dovrebbero essere consumati al massimo molto raramente.

La dieta sana è pensata per il lungo periodo. Chi in genere segue una dieta sana ed equilibrata può bere tranquillamente birra o gustare carne alla griglia tra un piatto e l'altro.

L'uomo si rilassa - Fasi regolari di rilassamento aiutano l'organismo a ridurre gli ormoni dello stress e a prevenire gli effetti negativi. © cherryandbees – 294577794 / Adobe Stock

Gestione dello stress

L'effetto dannoso dello stress sulla salute e sulla psiche è stato a lungo sospettato, ma negli ultimi anni è stato studiato in modo particolarmente chiaro. Ma cos'è in realtà lo stress? Dal punto di vista biologico, lo stress significa che l'organismo si trova in uno stato di tensione e di allerta, rilascia adrenalina e si prepara a combattere o a fuggire. Questi processi risalgono agli albori dell'umanità. Oggi, tuttavia, lo stress è spesso un segno di forte o falso stress, di richieste e di esigenze eccessive.

Se lo stato di stress persiste a lungo, ci sono delle conseguenze:

  • Circolazione: Lo stress permanente può causare pressione alta, infarti e ictus. Se le arterie sono già pre-danneggiate, non possono sopportare l'aumento della pressione sanguigna.
  • Effetti collaterali: Inoltre, lo stress cronico ha effetti collaterali come sonno insufficiente e irritabilità e non di rado si conclude con falsi tentativi di alleviare lo stress: Mangiare in modo frustrato, aumentare il consumo di nicotina e l'uso di alcol e droghe.
  • Psiche: chi è costantemente stressato può anche soffrire di malattie mentali. Tra questi, la sindrome da burnout, la depressione, l'ansia e il panico.

Una buona gestione dello stress è quindi un'importante forma di prevenzione. L'obiettivo è integrare consapevolmente le fasi di rilassamento nella vita quotidiana. Molte persone utilizzano a questo scopo tecniche come la meditazione o il rilassamento muscolare progressivo. Aiuta anche a delegare o a rifiutare i compiti, a fare esercizio fisico, a iniziare la giornata con calma o a dedicarsi a un hobby. Tuttavia, è sempre importante individuare il fattore scatenante dello stress e lavorare su di esso.

Sintomi, cause e fattori di rischio

Molte persone hanno paura delle malattie cardiovascolari. La preoccupazione è giustificata, perché nel peggiore dei casi una malattia porta alla morte. È quindi importante conoscere i fattori di rischio, le cause e i sintomi.

Importanti fattori di rischio modificabili e prevenibili

Le misure preventive suggeriscono già quali fattori di rischio sono modificabili e prevenibili. Quelli di base sono:

  • Obesità: un forte sovrappeso danneggia l'intero organismo. Spesso è accompagnata da depositi nelle arterie e da un'elevata pressione sanguigna, che danneggiano ulteriormente il sistema cardiovascolare.
  • Mancanza di esercizio fisico: la mancanza di esercizio fisico non solo porta all'obesità, ma mette anche a dura prova il sistema cardiovascolare perché non viene esercitato. Ma attenzione: se si soffre già di peso elevato e non si è allenati, bisogna affrontare l'esercizio fisico con cautela.
  • Alcool: il consumo regolare di alcol danneggia l'intero organismo. Tra l'altro, attacca le cellule del cuore, indebolendo così uno degli organi più importanti.
  • Fumo: È risaputo che questo vizio è malsano. La nicotina è una neurotossina e danneggia le cellule. Le sostanze nocive delle sigarette di tabacco non solo si depositano nei polmoni, ma provocano anche la costrizione dei vasi sanguigni. Il tabacco o i liquidi vaporizzati sono probabilmente meno dannosi rispetto alle sigarette di tabacco, ma la migliore prevenzione è smettere di fumare del tutto.
Arteriosclerosi - Arteriosclerosi significa che il sangue non può più scorrere correttamente. © Christoph Burgstedt – 237633120 / Adobe Stock

Cause delle malattie cardiovascolari

Esistono sicuramente debolezze congenite o genetiche del sistema cardiovascolare. Se in famiglia si sono già verificate malattie importanti, il rischio di essere colpiti aumenta. Le cause sono solitamente da ricercare nelle seguenti aree:

  • Pressione alta: l' aumento della pressione sanguigna affatica il cuore e le vene. Il sangue viene pompato attraverso le arterie ad alta pressione, il che a lungo andare le danneggia.
  • Arteriosclerosi: i depositi sulle pareti interne delle arterie si comportano in modo simile ai depositi in una conduttura fognaria: il sangue deve essere spinto con maggiore forza attraverso le strozzature, mentre nei punti più stretti si depositano sempre più particelle. Il risultato finale è che l'arteria si blocca. Nel caso di vasi sanguigni più piccoli, l'organismo può ancora compensare in qualche misura, ma è proprio nel caso di un'ostruzione delle arterie coronarie che aumenta il rischio di infarto.
La donna afferra il suo cuore - Gli attacchi di cuore sono tra le cause di morte più comuni in Germania, il che rende ancora più importante riconoscerne tempestivamente i sintomi.

© 琢也 栂 – 553645914 / Adobe Stock

Sintomi che indicano una malattia

Uno dei problemi principali delle malattie del sistema cardiovascolare è che spesso i sintomi non possono essere assegnati in modo chiaro e diretto. Inoltre, i sintomi differiscono talvolta in modo significativo a seconda del sesso.

Ad esempio, un attacco cardiaco (infarto del miocardio) ha sintomi completamente diversi nell'uomo rispetto alla donna: respiro affannoso, sensazione di pressione e dolore al braccio sinistro sono tipici dell'uomo. Le donne talvolta accusano dolore nella parte bassa della schiena o nella parte alta dell'addome.

In generale, i sintomi sono i seguenti:

  • Dolore al petto: comprende anche una sensazione di tensione.
  • Respiro affannoso: spesso si verifica in concomitanza con le vertigini.
  • Problemi cardiaci: Questo include palpitazioni, palpitazioni e problemi di circolazione.
  • Segni fisici: Tra questi vi sono gambe o piedi gonfi (in particolare il gonfiore su un lato indica un difetto cardiaco), svenimenti, sudorazione o congelamento e mal di testa.

Ma sono considerati sintomi anche segni meno evidenti, come l'aumento della minzione notturna, la stanchezza costante o le mani e i piedi freddi.

Poiché molti di questi segnali sono facilmente trascurabili nella vita di tutti i giorni - dopo tutto, tutti hanno avuto vertigini o problemi di circolazione prima o poi - un check-up preventivo completo dovrebbe essere effettuato almeno una volta all'anno.

L'emocromo è un buon modo per determinare i potenziali pericoli. Se, ad esempio, il livello di colesterolo cattivo è chiaramente eccessivo o il contenuto di ossigeno nel sangue è troppo basso, si tratta già di un'indicazione importante. Se avete l'impressione che il vostro cuore sia in affanno, dovete assolutamente rivolgervi a un medico e farvi controllare. Gli ECG e gli altri esami a lungo termine possono di solito individuare precocemente i problemi peggiori e prevenire quelli più gravi.

Il medico d'urgenza deve essere sempre chiamato nei seguenti casi, anche se ci sono differenze specifiche di genere:

  • Uomini: gli uomini spesso lamentano un dolore al petto molto forte e improvviso che dura più di cinque minuti e spesso si irradia al braccio sinistro, a volte anche alla parte superiore della schiena. Il petto si sente costretto.
  • Donna: se si avverte una sensazione di pressione o di oppressione al petto, respiro affannoso, sudorazione, dolore alla schiena e all'addome superiore o addirittura vomito e nausea, si deve sempre prendere in considerazione un attacco cardiaco. Questo vale soprattutto per le donne dopo la menopausa. Gli attacchi di cuore nelle donne si verificano spesso più tardi nella vita.

Conclusione: prevenire anziché reagire

Il sistema cardiovascolare è un piccolo miracolo, eppure lo notiamo poco finché funziona bene. Per mantenerlo tale, è necessario adottare misure preventive. Uno stile di vita sano, con un'alimentazione corretta e varia e tanto esercizio fisico, è un buon inizio per ridurre i fattori di rischio.

Tuttavia, se i sintomi si manifestano, soprattutto in modo ripetuto, devono essere assolutamente chiariti. In caso di sintomi che ricordano anche solo lontanamente un attacco cardiaco, un intervento rapido è la priorità assoluta per evitare un possibile esito fatale.

Principi editoriali

Tutte le informazioni utilizzate per i contenuti provengono da fonti verificate (istituzioni riconosciute, esperti, studi di università rinomate). Attribuiamo grande importanza alle qualifiche degli autori e alla base scientifica delle informazioni. Questo garantisce che la nostra ricerca sia basata su risultati scientifici.

Olivia Malvani

Olivia Malvani
Giocatore

Studiosa di scienze nutrizionali, scrive articoli di riviste su argomenti di attualità medico-farmaceutica, combinandoli con il suo interesse personale per la nutrizione preventiva e la promozione della salute.

Ultimo aggiornamento

10.01.2023

Share

Il tuo assistente personale per i medicinali

afgis-Qualitätslogo mit Ablauf Jahr/Monat: Mit einem Klick auf das Logo öffnet sich ein neues Bildschirmfenster mit Informationen über Medikamio GmbH & Co KG und sein/ihr Internet-Angebot: medikamio.com/ This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.
Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.