Trattamenti complementari e farmacologici per il dolore mestruale primario

Una donna si siede e tiene le mani sul basso ventre per rappresentare simbolicamente il dolore mestruale.

Annuncio

Il dolore mestruale, noto anche dal punto di vista medico come dismenorrea, ha una prevalenza del 45-97% in diversi gruppi di persone, secondo studi trasversali. Secondo gli studi, il 30-70% di loro riferisce di aver preso antidolorifici a causa di questo. Uno studio ha ora analizzato le opzioni di trattamento attraverso la terapia farmacologica e i metodi della medicina complementare per creare una panoramica aggiornata del problema.

Una donna si siede e tiene le mani sul basso ventre per rappresentare simbolicamente il dolore mestruale.

shutterstock.com / GBALLGIGGSPHOTO

Dismenorrea primaria:

La dismenorrea è un dolore uterino lancinante, crampiforme, pulsante o sordo (a volte permanente) intorno alle mestruazioni e si divide in dolore mestruale primarioe secondario. Di solito si presentano un giorno dopo l'inizio del sanguinamento e scompaiono dopo due o tre giorni. Questo dolore è spesso accompagnato da mal di testa, nausea, costipazione o diarrea, mal di schiena e minzione frequente - il vomito è meno comune.
Eine primäre Dysmenorrhoe ist eine schmerzhafte Uteruskontraktion verursacht durch eine Verletzung der Gebärmutterschleimhaut.
Sekundäre Regelschmerzen sind durch Veränderung im Beckenbereich gekennzeichnet.
Trotz nicht eindeutiger Ursache für eine primäre Dysmenorrhoe akzeptieren die meisten Forscher die Annahme, dass eine erhöhte Synthese von Prostaglandinen (d.h. Wirken als Gewebshormone und Mediator bei Schmerzvermittlung und Entzündungsprozessen) damit assoziiert werden könnte (besonders E2 und F2α). Dabei werden Arzneimitteltherapien und komplementäre medizinische Ansätze häufig zum Schmerzlindern angewendet, indem sie die Freisetzung und Produktion von diesen Gewebshormonen hemmen können. Dazu werden sogenannte NSARs (d.h. nichtsteroidale Antirheumatika) und orale Kontrazeptiva verwendet, welche jedoch bei längerer Einnahme zu Nebenwirkungen führen können.

I metodi complementari usano erbe, yoga, rilassamento, psicoterapia, massaggio, ipnosi, vitamine e integratori come calcio e magnesio, così come la digitopressione e l'agopuntura per alleviare il dolore del ciclo. I limiti si trovano in tutti i metodi terapeutici: mentre i FANS possono essere controindicati nei pazienti con problemi digestivi, certe piante medicinali non sono sempre facili da trovare. Per fornire una panoramica dei progressi attuali nel campo, i ricercatori dello studio, pubblicato nel 2019, hanno analizzato 17 studi sull'argomento.

Esame della medicina complementare e della terapia farmacologica:

Dall'inizio a marzo 2018, sono state cercate banche dati come Pubmed, Web of Sciences, Scopus, Iran medeye SID ed è stata analizzata la letteratura in inglese e persiano. I criteri di inclusione erano:

  • Studi clinici randomizzati
  • Argomento di studio dismenorrea
  • I pazienti non avevano malattie infettive come virus, funghi, ecc.

I criteri di esclusione includevano i seguenti:

  • Dimensione del campione insufficiente
  • Dimensione limitata del campione
  • Malattie infettive

Le informazioni incluse sono state analizzate ed elaborate da due revisori.

Risultati:

Dei 17 lavori totali, 10 erano sulla medicina complementare, 3 utilizzavano terapie farmacologiche e 4 utilizzavano la digitopressione e l'agopuntura. Ogni studio aveva tra 24 e 303 pazienti e durava tra 1 e 6 mesi. Le misure utilizzate sono state la scala analogica visiva e l'efficacia clinica di ogni trattamento. Gli effetti collaterali registrati includevano eventi come nausea, vomito, diarrea, dolore addominale e malattie epatiche o renali. Cinque studi di medicina complementare hanno usato il finocchio, tre la camomilla e tre la specie vegetale Zataria multiflora. Tutte queste specie di piante sono state indagate in passato per il loro effetto sui dolori mestruali attraverso degli studi. Nella terapia farmacologica, uno studio ha confrontato celexcib capsule con paroxene, uno studio ha confrontato sildenafil citrato vaginale con placebo vaginale e uno studio ha confrontato acido mefenamico orale con placebo capsule con zucchero.

Ai gruppi di controllo sono stati dati placebo, compresse vaginali placebo, compresse Fenbid, compresse ibuprofene, vitamina E, acido mefenamico, olio essenziale, indometacina o naprossene. I gruppi di studio hanno ricevuto diclofenac orale, citrato di sildenafil vaginale, celecoxib orale, capsule o gocce di finocchio, capsule di camomilla o gocce di Zataria multiflora. Inoltre, le meta-analisi del 2017 studiate hanno trovato che vari metodi di digitopressione, rispetto ai trattamenti farmacologici, potrebbero essere un trattamento alternativo per la dismenorrea grazie all'assenza di effetti collaterali.

Conclusione:

Secondo l'analisi, i trattamenti di medicina complementare come le piante medicinali e la digitopressione, così come i farmaci, potrebbero ridurre il dolore percepito abbassando i livelli di prostaglandina. Inoltre, la ricerca ha mostrato che le terapie mediano l'ossido nitrico, aumentano i livelli di endorfina e migliorano il flusso di sangue nell'utero. Per descrivere meglio un beneficio effettivo di questi trattamenti e garantire l'assenza di effetti collaterali indesiderati, sono necessari studi con popolazioni più ampie, periodi di osservazione più lunghi, confronti con i farmaci e idealmente l'analisi dei meccanismi molecolari per trattare in modo più efficace questo evento globalmente significativo nelle donne di diversi gruppi di età e per continuare il discorso scientifico in modo trasparente.

Fonti

Autore

Danilo Glisic

Ultimo aggiornamento

13.12.2021

Annuncio

Share

Annuncio

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.