Melitracene

Melitracene
Codice ATC N06AA14
Formula C21H23ClFNO2
Massa molare (g·mol−1) 375,86
Stato di aggregazione soldio
Punto di fusione (°C) 151,5
Valore PKS 8,66
Numero CAS 52-86-8
Numero PUB 3559
Drugbank ID DB00502
Solubilità scarsamente solubile in acqua

Nozioni di base

L'aloperidolo è un neurolettico. L'aloperidolo è usato per trattare la schizofrenia acuta o cronica, i tic nella sindrome di Tourette, la mania nel disturbo bipolare, nausea e vomito, delirio, agitazione, psicosi acuta e allucinazioni nell'astinenza da alcol. Può essere somministrato per bocca o per iniezione. L'aloperidolo è disponibile solo su prescrizione.

Farmacologia

Farmacodinamica

Mentre l'aloperidolo esibisce attività farmacologica a un certo numero di recettori nel cervello, esercita il suo effetto antipsicotico attraverso il suo potente antagonismo del recettore della dopamina (principalmente D2), in particolare nei sistemi mesolimbici e mesocorticali del cervello. Si lega anche ai recettori α1 e, a dosi più alte, ai recettori 5-HT2.

Farmacocinetica

L'aloperidolo è un composto altamente lipofilo ed è altamente metabolizzato negli esseri umani, il che può causare una grande variabilità interindividuale nella sua farmacocinetica. L'aloperidolo è ben assorbito dal tratto gastrointestinale quando assunto per via orale, ma l'effetto di primo passaggio riduce la biodisponibilità orale al 40-75%. Gli enzimi coinvolti nella biotrasformazione dell'aloperidolo includono CYP3A4 e CYP2D6 e la carbonil reduttasi. Il legame delle proteine plasmatiche è solo del 10% circa. Dopo la somministrazione orale, l'emivita è di circa 14,5-36,7 ore. Dopo l'iniezione intramuscolare, l'emivita media è di 20,7 ore. L'aloperidolo e i suoi metaboliti sono quasi interamente escreti nelle urine.

Interazioni tra farmaci

Possono verificarsi interazioni con i seguenti farmaci, alcuni dei quali minacciosi:

  • Amiodarone: prolungamento dell'intervallo QT
  • Levodopa: effetto ridotto della levodopa
  • Litio
  • Metildopa: aumento del rischio di effetti collaterali extrapiramidali e altri effetti centrali avversi
  • Altri farmaci depressivi a livello centrale (alcol, tranquillanti, narcotici): gli effetti e gli effetti collaterali di questi farmaci (sedazione, depressione respiratoria) sono aumentati. In particolare, le dosi di oppioidi concomitanti possono essere ridotte del 50% per il dolore cronico.
  • Altri farmaci metabolizzati dal sistema enzimatico CYP3A4: Gli induttori come la carbamazepina, il fenobarbital e la rifampicina diminuiscono i livelli plasmatici e gli inibitori come la chinidina e la fluoxetina aumentano i livelli plasmatici.
    Trizyklische Antidepressiva: Metabolismus und Elimination von Trizyklika signifikant vermindert, erhöhte Toxizität festgestellt (anticholinerge und kardiovaskuläre Nebenwirkungen, Absenkung der Krampfschwelle

Tossicità

Effetti collaterali:

Effetti collaterali comuni:

Effetti collaterali extrapiramidali inclusi:

  • Akathisia (irrequietezza motoria).
  • Distonia (spasmi e contrazioni muscolari persistenti).
  • Rigidità muscolare
  • Parkinsonismo (sintomi caratteristici come la rigidità)
  • Ipotensione (calo della pressione sanguigna)

Effetti collaterali anticolinergici come:

  • Visione offuscata
  • Costipazione
  • Bocca secca
  • Somnolence

Dati tossicologici:

LD50 (ratto, orale): 128 mg-kg-1

Fonti

  • Drugbank
  • PubChem
  • Aktories, Förstermann, Hofmann, Starke: Allgemeine und spezielle Pharmakologie und Toxikologie, Elsvier, 2017
Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.