Norethisterone

Norethisterone
Codice ATC G03AC01, G03DC02
Formula C20H26O2
Massa molare (g·mol−1) 298,42
Stato di aggregazione soldio
Punto di fusione (°C) 203–204
Numero CAS 68-22-4
Numero PUB 6230
Drugbank ID DB00717
Solubilità praticamente insolubile in acqua

Nozioni di base

Il noretisterone è un farmaco progestinico usato nella pillola anticoncezionale, nella terapia ormonale della menopausa e per il trattamento di condizioni ginecologiche. Il farmaco è disponibile sia in formulazioni a basso che ad alto dosaggio e sia da solo che in combinazione con un estrogeno. Si usa per bocca o per iniezione nel muscolo.

Farmacologia

Farmacodinamica

I progestinici agiscono legandosi ai recettori del progesterone sulla membrana cellulare o all'interno della cellula (intracellulare). I recettori intracellulari si legano al DNA della cellula dopo il contatto con un progestinico e regolano così l'espressione delle proteine. Il noretisterone si lega principalmente ai recettori nell'utero. Il legame con questi recettori rallenta il rilascio dell'ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH) dall'ipotalamo. Questo processo porta alla soppressione del normale aumento fisiologico dell'ormone luteinizzante (LH) che precede l'ovulazione. Inibisce la rottura follicolare e il rilascio di uova vitali dalle ovaie.

Farmacocinetica

Il noretisterone è rapidamente assorbito e raggiunge la massima concentrazione plasmatica dopo 1-2 ore. Il legame con le proteine del plasma è del 99%. Il metabolismo avviene nel fegato ad opera degli enzimi α- e 3β-idrossisteroidi deidrogenasi e 5α- e 5β-reduttasi e anche in una certa misura ad opera degli enzimi del sistema CYP450. L'escrezione è al 50% attraverso le urine e al 50% attraverso le feci. L'emivita è di 8-10 ore.

Interazioni

Gli inibitori della 5α-reduttasi come la finasteride e la dutasteride possono inibire il metabolismo del noretisterone. Il noretisterone è parzialmente metabolizzato tramite idrossilazione dal CYP3A4, e gli inibitori e gli induttori del CYP3A4 possono alterare significativamente i livelli circolanti di noretisterone. Gli inibitori CYP3A4 rifampicina e bosentan rallentano la degradazione del noretisterone, mentre gli induttori CYP3A4 carbamazepina e erba di San Giovanni accelerano la clearance del noretisterone.

Tossicità

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del noretisterone includono irregolarità mestruali, mal di testa, nausea, tenerezza del seno, sbalzi d'umore, acne e aumento della crescita dei capelli. Ha una debole attività androgena ed estrogenica, soprattutto ad alte dosi.

Dati tossicologici

LD50 (topo, orale): > 6000 mg-kg-1

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.