Perché la vaccinazione antinfluenzale potrebbe essere particolarmente importante quest'inverno

Certificato di vaccinazione con termometro e siringa

Il sistema immunitario è stato indebolito dalle misure igieniche legate al Covid-19 degli ultimi due anni, che dovrebbero aver ridotto anche la protezione dell'organismo contro l'influenza stagionale (influenza). L'epidemia di influenza minaccia di essere particolarmente grave quest'inverno e gli esperti sanitari consigliano urgentemente di vaccinarsi. Con questo articolo vi forniamo una panoramica delle attuali offerte di vaccinazione nell'area D-A-CH.

Certificato di vaccinazione con termometro e siringa

/ Rallef / iStock

Le misure igieniche utilizzate negli ultimi due anni per contenere la pandemia di covid 19 non solo hanno rallentato la diffusione dei coronavirus, ma anche il contagio con i virus dell'influenza stagionale. Di conseguenza, l'organismo è stato esposto a un minor numero di batteri e virus, rendendo difficile il rafforzamento delle difese immunitarie. In seguito all'allentamento delle misure di protezione, è aumentato anche il rischio di infezione da influenza. Ciò è stato particolarmente evidente in Australia, dove l'ondata influenzale annuale da giugno ad agosto (mesi invernali australiani) è stata particolarmente grave. Si teme una situazione influenzale simile in Europa nei prossimi mesi. Secondo i medici e i ministeri della salute, il rischio di infezione potrebbe essere ridotto dalla vaccinazione antinfluenzale.

Chi dovrebbe essere protetto da una vaccinazione?

Lo STIKO (Comitato permanente per le vaccinazioni) raccomanda di immunizzare contro questi virus soprattutto i gruppi a rischio. Questo riguarda:

  • Persone di età pari o superiore a 60 anni (con vaccino ad alto dosaggio).
  • Donne in gravidanza a partire dal 2° trimestre o, in caso di rischi maggiori per la salute, a partire dal 1° trimestre.
  • Persone con un rischio di salute aumentato a causa di una malattia di base (ad esempio, malattie cardiovascolari, malattie croniche degli organi respiratori, malattie renali ed epatiche, malattie metaboliche, malattie croniche neurologiche di base).
  • Residenti in case di riposo o di cura
  • Persone che sono considerate una potenziale fonte di infezione per le persone a rischio che vivono nella stessa famiglia.

Inoltre, a causa dell'aumento del rischio di infezione nell'ambiente di lavoro, si consiglia di vaccinare i seguenti gruppi di persone:

  • Persone a maggior rischio (ad esempio, personale medico)
  • Persone in strutture con un elevato numero di visitatori
  • Persone che sono considerate una potenziale fonte di infezione per le persone a rischio a loro affidate.

Chi non dovrebbe essere vaccinato?

  • Persone affette da una malattia febbrile o da un'infezione acuta (ma dovrebbero essere vaccinate al più presto, una volta che la malattia si è risolta).
  • Persone con allergia all'albume d'uovo di gallina o ad altri componenti del vaccino (le opzioni di vaccinazione devono essere discusse con il medico curante)
  • I bambini e gli adolescenti affetti da immunodeficienza clinica o asma grave non devono essere vaccinati con il vaccino vivo.

Quando devo vaccinarmi?

Il sistema immunitario ha bisogno di 10-14 giorni per costruire la protezione desiderata dopo la vaccinazione. In Germania, il numero di casi di infezione da influenza inizia a crescere alla fine di settembre e raggiunge il suo picco dopo la fine dell'anno. Secondo il Robert Koch Institute, il periodo consigliato per la vaccinazione è tra ottobre e metà dicembre.

Quali antigeni contiene il vaccino di quest'anno?

Il vaccino contro l'influenza stagionale contiene componenti delle rispettive varianti virali previste per la prossima stagione. Il vaccino antinfluenzale di quest'anno per l'emisfero settentrionale contiene gli antigeni per le varianti già note dei ceppi virali dell'emisfero meridionale: i virus influenzali di tipo A H1N1 e H3N2 e i virus influenzali di tipo B Austria e Phuket.

Illustrazione 3D dei virus influenzali

/ urfinguss / iStock

Dove posso farmi vaccinare?

Offerte di vaccinazione in Germania

In Germania sono disponibili le seguenti offerte per la vaccinazione antinfluenzale:

Vaccinazione presso lo studio del medico di famiglia: I costi della vaccinazione antinfluenzale sono interamente coperti dall'assicurazione sanitaria obbligatoria. L'assicurazione sanitaria privata copre gran parte dei costi, ma nel caso della vaccinazione di persone a rischio (secondo la STIKO), i costi sono interamente coperti dalla PVK.
Inoculazione in farmacia: Alcune farmacie offrono l'opzione della vaccinazione antinfluenzale; anche in questo caso, l'assicurazione sanitaria obbligatoria copre i costi. Gli assicurati privati di età superiore ai 18 anni pagano 11 euro per la vaccinazione, vaccino incluso, e possono presentare la ricevuta alla propria assicurazione sanitaria privata per il rimborso.
Vaccinazione negli uffici sanitari regionali e nelle aziende: Molte aziende offrono la vaccinazione antinfluenzale ai propri dipendenti, e di solito l'assicurazione copre anche i costi.

Offerte di vaccinazione in Austria

In Austria è possibile usufruire delle seguenti offerte per la vaccinazione antinfluenzale, a seconda della provincia:

Vaccinazione da parte del medico di famiglia: Per i bambini, la vaccinazione è gratuita in tutte le province federali. A Vienna è gratuito anche per le persone di età superiore ai 15 anni. Nel Burgenland, nel Vorarlberg, in Carinzia, nella Bassa Austria, nel Salisburghese e nel Tirolo, i costi variano da circa 16 a 27 euro, a seconda del vaccino e della tassa di vaccinazione.

Vaccinazione negli uffici sanitari regionali:

Per i bambini, la vaccinazione è gratuita in tutte le province. A Vienna è gratuito anche per le persone di 15 anni o più. In Carinzia, Alta Austria e Stiria, i costi variano tra i 16 e i 27 euro circa, a seconda del vaccino e della tassa di vaccinazione.
Vaccinazione nelle case di riposo e di cura: La vaccinazione antinfluenzale per i residenti delle case di riposo e di cura è gratuita in tutte le province.
Vaccinazione nelle aziende: Molte aziende offrono la vaccinazione antinfluenzale ai propri dipendenti, i cui costi sono a carico dei datori di lavoro.

A partire dall'autunno 2023, i costi della vaccinazione per gli adulti saranno coperti anche dall'assicurazione obbligatoria in tutte le province federali, il che significa che si dovrà pagare solo il costo della prescrizione del vaccino (6,65 euro).

Opzioni di vaccinazione in Svizzera

In Svizzera sono disponibili le seguenti opzioni per la vaccinazione antinfluenzale:

Vaccinazione presso lo studio del medico di famiglia: Per le persone che soddisfano le raccomandazioni di vaccinazione dell 'UFSP, i costi della vaccinazione sono coperti dall'assicurazione sanitaria obbligatoria (OKP).
Vaccinazione in farmacia: A partire dai 16 anni, la vaccinazione contro il virus dell'influenza è disponibile anche nelle farmacie di tutti i cantoni (eccezione Ticino TI: a partire dai 65 anni). Il costo della vaccinazione, compreso il vaccino, è di circa 35-45 franchi svizzeri, a seconda della farmacia (può essere richiesto il rimborso ad alcune compagnie assicurative se è disponibile la prescrizione del medico).
Vaccinazione sul lavoro: Molte aziende offrono la vaccinazione antinfluenzale ai propri dipendenti; se esiste un'indicazione professionale per la vaccinazione, i costi sono solitamente coperti dal datore di lavoro.
Giornata nazionale della vaccinazione antinfluenzale: Il 25 novembre 2022 sarà possibile vaccinarsi spontaneamente presso gli studi medici e le farmacie aderenti all'iniziativa al costo forfettario di 30 franchi.

Il medico vaccina i pazienti

/ Tero Vesalainen / iStock

Autore

Olivia Sophie Malvani

Ultimo aggiornamento

22.11.2022

Share