Rebif 22 microgrammi soluzione iniettabile in pennapre-riempita

Codice ATC
L03AB07
Rebif 22 microgrammi soluzione iniettabile in pennapre-riempita

Merck Serono Europe Ltd.

Sostanza
Interferone beta-1a
Narcotic
No
Gruppo farmacologico Immunostimolanti

Annuncio

Tutto da sapere

Titolare dell'autorizzazione

Merck Serono Europe Ltd.

Cos'è e come viene utilizzato?

Rebif appartiene ad una classe di medicinali conosciuti come interferoni. Si tratta di sostanze naturali che trasmettono messaggi fra le cellule. Gli interferoni sono prodotti dall?organismo e svolgono un ruolo essenziale nel sistema immunitario. Attraverso meccanismi che non sono completamente conosciuti, gli interferoni aiutano a limitare il danno del sistema nervoso centrale associato alla sclerosi multipla.

Rebif è una proteina solubile altamente purificata che è simile all?interferone beta naturale prodotto nel corpo umano.

Rebif è indicato per il trattamento della sclerosi multipla. Il trattamento si è dimostrato efficace nel ridurre il numero e la gravità delle riacutizzazioni, e nel rallentare la progressione della disabilità.

Annuncio

Di cosa bisogna tener conto prima di utilizzarlo?

Non usi Rebif

  • se è allergico (ipersensibile) all?interferone beta naturale o ricombinante o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Rebif,
  • durante la gravidanza (vedere ?Gravidanza e allattamento?),
  • se attualmente è gravemente depresso/a.
Faccia particolare attenzione con Rebif

  • Rebif deve essere utilizzato solo sotto la supervisione del medico.
  • Prima del trattamento con Rebif, per ridurre il rischio di necrosi al sito di iniezione (lesioni della cute e distruzione tissutale), riportato in pazienti in terapia con Rebif, legga attentamente e segua quanto descritto nelle ?Istruzioni per l?uso di RebiDose? fornite separatamente. Se ha avuto problemi con reazioni locali, contatti il medico.
  • Prima del trattamento con Rebif, informi il medico nel caso lei sia allergico (ipersensibile) adun qualunque altro medicinale.

Informi il medico in caso di malattie

  • del midollo osseo,
  • renali,
  • del fegato,
  • cardiache,
  • della tiroide,
  • se ha avuto episodi di depressione,
  • se ha avuto episodi di attacchi epilettici, in modo che il medico possa monitorare strettamente il suo trattamento ed eventuali peggioramenti di queste condizioni.
Assunzione di Rebif con altri medicinali
Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica.
In particolare deve informare il medico se fa uso di antiepilettici o antidepressivi.

Gravidanza e allattamento
Non deve iniziare il trattamento con Rebif durante la gravidanza. Durante l?assunzione di Rebif, se lei è una donna in età fertile, deve adottare opportune misure contraccettive. Se lei, durante il trattamento con Rebif, inizia una gravidanza o ha desiderio di avere figli, consulti il medico.

Prima di iniziare il trattamento, informi il medico se sta allattando. L?uso di Rebifnon è indicato in fase di allattamento.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari
La capacità di guidare o di utilizzare macchinari può essere alterata dalla stessa malattia di base o dal trattamento. Questo aspetto deve essere discusso con il medico nel caso la riguardi.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Rebif
Questo medicinale contiene 2,5 mg di alcool benzilico per dose.
Non deve essere somministrato a prematuri o neonati.
Può causare reazioni tossiche e allergiche nei lattanti e nei bambini di età inferiore a 3 anni.

Come viene utilizzato?

Usi sempre Rebif seguendo esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi consulti il medico.

Dose

Negli adulti e nei pazienti dai 16 anni in su la dose abituale è 44 microgrammi (12 milioni UI) somministrati tre volte a settimana. Il medico le ha prescritto una dose inferiore, di 22 microgrammi (6 milioni UI), sempre tre volte a settimana. Questa dose inferiore è consigliabile:

  • per i pazienti che non tollerano il dosaggio più elevato
  • per gli adolescenti dai 12 anni in su.

Rebif deve essere somministrato tre volte a settimana e, se possibile:

  • negli stessi tre giorni di ciascuna settimana (almeno a distanza di 48 ore, ad esempio lunedì, mercoledì, venerdì)
  • alla stessa ora (preferibilmente la sera).
Modo di somministrazione

  • Rebif va somministrato con una iniezione sotto la pelle (sottocutanea) utilizzando la penna pre-riempita chiamata ?RebiDose?.
  • Ogni RebiDose è monouso.
  • La prima somministrazione (o le prime somministrazioni) deve essere eseguita sotto la supervisione di un operatore sanitario qualificato. Dopo un addestramento adeguato, lei stesso, un parente, un amico o un assistente può somministrare il farmaco a casa usando la penna pre-riempita di Rebif.
  • Prima dell?uso leggere attentamente quanto riportato nelle ?Istruzioni per l?uso di RebiDose? fornite separatamente.

Usare unicamente una soluzione da limpida ad opalescente che non contenga particelle e segni visibili di deterioramento.

Se usa più Rebif di quanto deve
In caso di sovradosaggio, contatti immediatamente il medico.

Se dimentica di usare Rebif
Se non somministra una dose, continui il trattamento a partire dal giorno in cui la successiva dose è prevista. Non prenda una dose doppia per compensare una dose dimenticata.

Se interrompe il trattamento con Rebif
Gli effetti di Rebif possono non manifestarsi immediatamente. Pertanto non deve interrompere il trattamento con Rebif ma proseguire con regolarità per raggiungere i risultati desiderati. In caso di dubbi circa i benefici della terapia, consulti il medico.

Non interrompa il trattamento senza avere prima contattato il medico.

Se ha qualsiasi dubbio sull?uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

Quali sono i possibili effetti collaterali?

Come tutti i medicinali, Rebif può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Informi immediatamente il medico e interrompa il trattamento con Rebif se manifesta uno qualsiasi dei seguenti gravi effetti indesiderati:

  • Gravi reazioni allergiche (ipersensibilità). Qualora, subito dopo la somministrazione di Rebif, dovesse sentire un?improvvisa difficoltà nel respirare, che potrebbe comparire in associazione a edema al viso, alle labbra, alla lingua o alla gola, manifestazioni cutanee, prurito su tutto il corpo, ed un senso di debolezza o mancamento, si rivolga immediatamente al medico
  • ad un centro di pronto soccorso medico.
  • Informi immediatamente il medico se manifesta uno dei seguenti possibili sintomi riferibili ad un problema di natura epatica: ittero (ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi), prurito diffuso, perdita dell?appetito accompagnata da nausea e vomito e lieve arrossamento/illividimento della pelle. I problemi gravi di natura epatica possono essere associati a segni aggiuntivi, come difficoltà di concentrazione, sonnolenza e confusione.
  • Se si sente molto depresso o se sviluppa ideazioni suicidarie, contatti immediatamente il medico.
Gli effetti indesiderati si manifestano con frequenze diverse, definite come segue:

  • molto comune: si manifestano in più di 1 paziente su 10
  • comune: si manifestano tra 1 e 10 pazienti su 100
  • non comune: si manifestano tra 1 e 10 pazienti su 1.000
  • raro: si manifestano tra 1 e 10 pazienti su 10.000
  • molto raro: si manifestano in meno di 1 paziente su 10.000
  • non nota: la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili.
  • Sintomi simil-influenzali, come mal di testa, febbre, brividi, dolori muscolari ed articolari, affaticamento e nausea sono molto comuni. Questi sintomi sono generalmente di lieve entità e sono più frequenti all?inizio del trattamento e diminuiscono con il suo proseguimento. Per ridurre questi sintomi il medico può prescriverle un antipiretico prima della somministrazione di una dose di Rebif e 24 ore dopo ciascuna iniezione.
  • Reazioni al sito di iniezione quali arrossamento, edema, depigmentazione, infiammazione, dolore e lesioni cutanee sono molto comuni. Il manifestarsi di reazioni al sito di iniezione solitamente diminuiscono con il tempo. Distruzione tissutale (necrosi), ascesso e nodulo al sito di iniezione sono non comuni. Per minimizzare il rischio di reazioni al sito di iniezione, legga le raccomandazioni in ?Faccia particolare attenzione con Rebif?. Il sito di iniezione può infettarsi ( frequenza non nota); la pelle può diventare rigonfia, sensibile e indurita e l?intera area può essere molto dolorosa. Se nota la comparsa di uno di questi sintomi, contatti il medico.
  • Alcuni esami di laboratorio possono mostrare alterazioni (molto comuni). Questi cambiamenti generalmente non sono notati dal paziente (non ci sono sintomi), sono di solito reversibili e moderati e molto spesso non richiedono trattamenti particolari. Può diminuire il numero dei globuli rossi, dei globuli bianchi o delle piastrine. Possibili sintomi dovuti a questi cambiamenti possono includere stanchezza, ridotta capacità di combattere infezioni, lividi o sanguinamento inspiegabile. La funzionalità epatica può essere alterata. E? stata anche riporata infiammazione del fegato ( frequenza non nota). Tuttavia, se avverte sintomi che possono apparire riferibili a disturbi epatici, come perdita dell?appetito associata ad altri sintomi quali nausea, vomito o ittero contatti immediatamente il medico (vedere ?Informi immediatamente il medico...?).
  • La depressione è comune nei pazienti trattati per la sclerosi multipla. Se si sente depresso contatti immediatamente il medico.
  • La disfunzione tiroideanon è comune. La ghiandola tiroidea può funzionare in eccesso o in difetto. Queste modifiche dell?attività tiroidea non vengono quasi mai avvertite dal paziente come sintomi, tuttavia il medico può raccomandare di effettuare delle analisi pertinenti.
  • Pseudo recidive da sclerosi multipla(frequenza non nota).E? possibile che all?inizio del trattamento con Rebif lei possa manifestare sintomi simili a quelli di una recidiva da sclerosi multipla. Per esempio, i suoi muscoli possono essere molto tesi o molto deboli non permettendole di muoversi come desidera. Talvolta questi sintomi sono associati a febbre o sintomi simil-influenzali descritti sopra. Se nota uno qualsiasi di questi sintomi ne parli con il medico.
Altri possibili effetti indesiderati:
Molto comuni:

  • Mal di testa

Comuni:

  • Insonnia (difficoltà ad addormentarsi)
  • Diarrea, nausea, vomito
  • Prurito, rash (eruzione cutanea)
  • Dolore muscolare e articolare
  • Affaticamento, febbre, brividi

Frequenza non nota:

  • Reazioni allergiche (ipersensibilità)
  • Edema al viso, orticaria
  • Tentativi di suicidio
  • Attacchi epilettici
  • Gravi reazioni cutanee ? alcune con lesioni delle mucose
  • Infiammazione epatica (epatiti)
  • Perdita di capelli
  • Difficoltà respiratorie
  • Coaguli di sangue come la trombosi venosa profonda
  • Disturbi della retina (fondo dell?occhio) quali infiammazione o coaguli di sangue con conseguenti disturbi della vista (disturbi visivi, perdita della vista)
  • Purpura trombotica trombocitopenica / Sindrome uremica emolitica: disturbo che può presentarsi con piccoli coaguli di sangue, aumento di lividi, sanguinamento, riduzione delle piastrine, anemia, estrema debolezza e disturbi renali.

I seguenti effetti indesiderati sono stati riportati per l?interferone beta (frequenza non nota)

  • Vertigini
  • Nervosismo
  • Perdita di appetito
  • Vasodilatazione e palpitazione
  • Irregolarità e/o alterazioni del flusso mestruale.

Non si deve interrompere o modificare la prescrizione senza aver consultato il medico.

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.

Come va conservato?

Tenere Rebif fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Non usare Rebif dopo la data di scadenza che è riportata sull?etichetta dopo Scad.

Conservare in frigorifero (2°C-8°C).

Non congelare. ( Fare attenzione a non porre il prodotto vicino al comparto del freezer, per evitare ilcongelamento accidentale).

E? possibile conservare la confezione di Rebif in uso fuori dal frigorifero ad una temperatura non superiore ai 25°C per una sola volta per un periodo della durata massima di 14 giorni.

Successivamente Rebif deve essere riposto nuovamente nel frigorifero ed utilizzato prima della data di scadenza.

Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Non usare Rebif se nota qualsiasi segno visibile di deterioramento, ad esempio se la soluzione non è più limpida o se contiene particelle.

I medicinali non devono essere gettati nell?acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l?ambiente.

Ulteriori informazioni

Cosa contiene Rebif
Il principio attivo è l?interferone beta-1a. Ogni penna pre-riempita contiene 22 microgrammi, corrispondenti a 6 milioni di Unità Internazionali (UI) di interferone beta-1a.
Gli eccipienti sono: mannitolo, polossamero 188, L-metionina, alcool benzilico, sodio acetato, acido acetico, sodio idrossido ed acqua per preparazioni iniettabili.

Descrizione dell?aspetto di Rebif e contenuto della confezione
Rebif è disponibile come soluzione iniettabile in penna pre-riempita per l?auto somministrazione. La soluzione di Rebif è da limpida ad opalescente. La penna pre-riempita è pronta per l?uso e contiene 0,5 ml di soluzione.
Rebif è disponibile in confezione da 1, 3 o 12 penne pre-riempite (RebiDose). È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell?autorizzazione all?immissione in commercio
Merck Serono Europe Limited

56, Marsh Wall

Londra E14 9TP
Gran Bretagna

Produttore
Merck Serono S.p.A.
Via delle Magnolie 15
I-70026 Modugno (Bari)
Italia

Per ulteriori informazioni su questo medicinale, contatti il rappresentate locale del titolare dell?autorizzazione all?immissione in commercio.

BelgiëBelgiqueBelgien MERCK NVSA Brusselsesteenweg 288 B-3090 Overijse TélTel 32-2-686 07 11 LuxembourgLuxemburg MERCK NVSA Brusselsesteenweg 288 B-3090 Overijse, BelgiqueBelgien TélTel 32-2-686 07 11

Magyarország Merck Kft. Október huszonharmadika utca 6-10. H-1117 Budapest Tel 36-1-463-8100 . . 83 1582 Te 359 28075 111

eská republika Merck spol. s r.o. Na Hebenech II. 171810 CZ-140 00 Praha 4 Tel. 420 272084211 Malta Cherubino Ltd Delf Building Sliema Road MT-GZR 06 Gzira Malta Tel 356-21-3432701234

Danmark Merck AS Strandvejen 102 B, 4th DK-2900 Hellerup Tlf 45 35253550 Nederland Merck BV Tupolevlaan 41-61 NL-1119 NW Schiphol-Rijk Tel 31-20-6582800

Deutschland Merck Serono GmbH Alsfelder Straße 17 D-64289 Darmstadt Tel 49-6151-6285-0 Norge Merck Serono Norge Luhrtoppen 2 N-1470 Lørenskog Tlf 47 67 90 35 90

Eesti Merck Serono OÜ Tornimäe 7 - 132 EE-10145, Tallinn Tel 372 682 5882 Österreich Merck GesmbH. Zimbagasse 5 A-1147 Wien Tel 43 1 57600-0

Polska Merck Sp. z o.o. Al. Jerozolimskie 178 PL-02-486 Warszawa Tel. 48 22 53 59 700 Merck A.E. 41-45, GR-151 23 T 30-210-61 65 100

Portugal Merck, s.a. Rua Alfredo da Silva, 3-C P-1300-040 Lisboa Tel 351-21-361 35 00 España Merck S.L. María de Molina, 40 E-28006 Madrid Línea de Información 900 200 400 Tel 34-91-745 44 00

România MERCK d.o.o., Dunajska cesta 119 SI-1000 Lubliana, Slovenia Tel 386 1 560 3 800 France Merck Serono s.a.s. 37, rue Saint-Romain F-69379 Lyon cedex 08 Tél. 33-4-72 78 25 25 Numéro vert 0 800 888 024

Slovenija MERCK d.o.o. Ameriska ulica 8 SI 1000 Ljubljana Tel 386 1 560 3 800 Ireland Merck Serono Ltd Bedfont Cross, Stanwell Road Feltham, Middlesex TW14 8NX United Kingdom Tel 44-20 8818 7200

Ísland Icepharma hf Lynghálsi 13 IS-110 Reykjavík Tel 354 540 8000 Slovenská republika Merck spol. s r.o. Tuhovská 3 SK-831 06 Bratislava Tel 421 2 49 267 111

Italia Merck Serono S.p.A. Via Casilina 125 I-00176 Roma Tel 39-06-70 38 41 SuomiFinland Merck Oy Pihatörmä 1 C FIN-02240 Espoo PuhTel 358-9-8678 700

. . 35, CY-2234 , . 357 22490305 Sverige Merck AB Box 3033 S-169 09 Solna Tel 46-8-562 445 00

Latvija Merck Serono SIA Duntes iela 23A LV-1005, Rga Tel 371 67152500 United Kingdom Merck Serono Ltd Bedfont Cross, Stanwell Road Feltham, Middlesex TW14 8NX- UK Tel 44-20 8818 7200

Lietuva
Merck Serono UAB
Savanoriu pr. 192,
LT-44151 Kaunas
Tel: +370 37320603

Questo foglio è stato approvato l?ultima volta a
Informazioni più dettagliate su questo medicinale sono disponibili sul sito web della Agenzia Europea dei Medicinali: http://www.ema.europa.eu

Istruzioni per l?uso di RebiDose
COME USARE REBIF PENNA PRE- RIEMPITA (RebiDose)

  • Questa sezione spiega come usare RebiDose.
  • Rebif va somministrato con una iniezione sotto la pelle (sottocutanea).
  • Ogni RebiDose è monouso.
  • La prima somministrazione (o le prime somministrazioni) deve essere eseguita sotto la supervisione di un operatore sanitario qualificato. Dopo un addestramento adeguato, lei stesso, un parente, un amico o un assistente può somministrare il farmaco a casa usando RebiDose. Se ha una qualsiasi domanda sull?iniezione, chieda consiglio al medico, all?infermiere o al farmacista.
  • Leggere attentamente le istruzioni riportate di seguito prima di usare RebiDose.
Materiali necessari
Per effettuare l?autoiniezione ha bisogno di:

  • un nuovo RebiDose
  • batuffoli imbevuti di alcool o simili
  • un batuffolo di cotone asciutto o una garza.

La figura seguente mostra i componenti di RebiDose.

Prima dell?iniezione

Dop l?iniezione

A. Cappuccio
B. Finestra trasparente
C. Stantuffo
D. Etichetta
E. Corpo principale
F. Pulsante
G. Cilindro protettivo
H. Ago

Prima di iniziare

  • Si lavi le mani con acqua e sapone.
  • Prenda RebiDose dalla confezione dopo aver tolto la copertura di plastica.
  • Controlli l?aspetto di Rebif attraverso la finestra trasparente. La soluzione deve essere da limpida ad opalescente, priva di particelle e di segni visibili di deterioramento. In presenza di particelle o di altri segni visibili di deterioramento, non usi la soluzione e chieda consiglio al medico, all?infermiere o al farmacista.
  • Controlli la data di scadenza riportata sull?etichetta o sulla confezione di RebiDose (indicata con ?Scad.?). Non usi RebiDose se la data di scadenza è stata superata.
Dove iniettare RebiDose
Scelta del sito diniezione. Il medico la informerà sulle possibili zone dove fare liniezione zone adatte sono la parte alta della coscia e la parte inferiore delladdome. Tenga nota e ruoti i siti di iniezione in modo tale che una stessa area non venga utilizzata per iniezioni troppo frequentemente, allo scopo di ridurre al minimo il danno alla cute necrosi. NOTA non scelga unarea che presenti indurimenti, nodosità o sia dolente per qualunque chiarimento consulti il medico o un operatore sanitario qualificato.

Come iniettare RebiDose

  • Non tolga il cappuccio finché non è pronto a effettuare l?iniezione.
  • Prima dell?iniezione, usi un batuffolo imbevuto di alcool per pulire il sito di iniezione. Si assicuri che la pelle sia asciutta. Se un po? di alcool rimane sulla pelle, può sentire una sensazione pungente.

Tenga con una mano RebiDose impugnando il corpo principale e con laltra mano tolga il cappuccio. Appoggi RebiDose sul sito di iniezione formando un angolo retto 90 gradi. Spinga la penna sulla pelle finché sente resistenza. In questo modo si sblocca il pulsante.

Mantenendo una sufficiente pressione sulla pelle, prema il pulsante con il pollice. Sentirà uno scatto che indica linizio delliniezione e lo stantuffo comincerà a muoversi. Tenga RebiDose premuto sulla pelle per almeno 10 secondi, in modo da iniettare tutto il medicinale. Dopo linizio delliniezione non è più necessario tenere il pulsante premuto con il pollice. Allontani RebiDose dal sito di iniezione. Il cilindro protettivo copre automaticamente lago e si blocca per proteggerla dallago.

Dopo l?iniezione
Controlli attraverso la finestra trasparente per essere sicuro che lo stantuffo si sia spostato verso il basso, come indicato nella figura. Controlli che non sia rimasto del liquido. Se vi è del liquido, non tutto il medicinale è stato iniettato in questo caso, consulti il medico o linfermiere.

  • Massaggi delicatamente il sito di iniezione con un batuffolo di cotone asciutto o con una garza.
  • Non rimettere mai il cappuccio protettivo dell?ago su RebiDose già utilizzata. Questo perchè l?ago è coperto dal cilindro prottetivo. Non inserire mai le dita nel cilindro protettivo.
  • RebiDose è monouso e non deve mai essere riutilizzata.
  • Una volta finita l?iniezione, smaltire immediatamente RebiDose. Chieda al suo farmacista come smaltire RebiDose.

Per ulteriori informazioni si rivolga al medico, infermiere o farmacista.

Le presenti Istruzioni per l?uso sono state approvate l?ultima volta il:

Il tuo assistente personale per i medicinali

Farmaci

Cerca qui il nostro ampio database di farmaci dalla A alla Z, con effetti e ingredienti.

Sostanze

Tutte le sostanze attive con la loro applicazione, la composizione chimica e i medicinali in cui sono contenute.

Malattie

Cause, sintomi e opzioni di trattamento per le malattie e le lesioni più comuni.

Il contenuto indicato non sostituisce il foglietto illustrativo originale del medicinale, soprattutto per quanto riguarda il dosaggio e l'effetto dei singoli prodotti. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza dei dati, in quanto i dati sono stati in parte convertiti automaticamente. Per diagnosi e altre domande sulla salute è sempre necessario consultare un medico. Ulteriori informazioni su questo argomento si trovano qui.

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.